Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Stati Uniti

Usa. Sondaggi elettorali. Nelle presidenziali il 37% voterebbe Biden ed il 43% Mr Trump.

Giuseppe Sandro Mela.

2021-08-23.

Pollo allo Spiedo 001

In sintesi, ad agosto 2021.

– 37% of Likely U.S. Voters would vote for Biden

– Forty-three percent (43%) would vote for former President Donald Trump

– a significant number who voted for him in 2020 now regret their choice.

– only 43% of Likely U.S. Voters think Harris is qualified to assume the duties of the presidency

– Now, 55% say Harris is not qualified to assume the duties of the presidency, including 47% who say she is Not At All Qualified

* * * * * * *

La Harris-Biden Administration ha evidenziato negli ultimi mesi un impressionante calo di popolarità.

Secondo i sondaggi elettorali della Rasmussen, se si fosse votato per le elezioni presidenziali il 19 agosto, Mr Trump avrebbe sbaragliato Joe Biden.

I dati della Ipsos indicherebbero che il 49% degli Elettori disapprova Joe Biden.

*

Usa. Fbi non ha trovato prove di complotto per l’assalto al Campidoglio. Una altra figuraccia.

Cina. Il Ministro degli Esteri Mr Wang Yi mette in riga ciò che rimane degli Stati Uniti.

Texas. Corte di Appello federale approva la nuova legge sull’aborto.

Texas. Suprema Corte. I deputati democratici assenteisti possono essere arrestati.

Afganistan. Biden, lo zimbello del mondo. I media lo abbandonano irati. Terrorismo.

Biden. Questa fuga dall’Afganistan fa crollare la credibilità degli Stati Uniti. Persino nei media.

Cina vs Usa. Gli alleati degli Stati Uniti in Asia orientale contro una linea dura sulla Cina.

Afganistan. La débâcle americana è peggio del Vietnam. È devoluzione dell’America.

Usa. Giugno21. Debito delle famiglie salito a 14.96 trilioni di dollari. – NY Fed.

Usa. Già 18 Stati hanno legiferato la regolamentazione delle procedure di voto. Ira dei liberal.

* * * * * * *

Election Regrets: Most Wouldn’t Vote to Reelect Biden

Most voters would not vote to reelect President Joe Biden, and a significant number who voted for him in 2020 now regret their choice.

A new Rasmussen Reports national telephone and online survey finds that, if the next presidential election were held today, 37% of Likely U.S. Voters would vote for Biden. Forty-three percent (43%) would vote for former President Donald Trump, and 14% say they would vote for some other candidate.

* * *

Kamala Harris: Voter Approval of VP Declines

Most voters believe it’s likely that President Joe Biden won’t finish out his term of office, and don’t think Vice President Kamala Harris is ready to step up to replace him.

A new Rasmussen Reports national telephone and online survey finds that only 43% of Likely U.S. Voters think Harris is qualified to assume the duties of the presidency, including 29% who think she is Very Qualified. That’s down from April, when 49% said Harris was qualified to become president.  Now, 55% say Harris is not qualified to assume the duties of the presidency, including 47% who say she is Not At All Qualified

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Sondaggi. Il partito di Conte dimezzerebbe i voti del M5S. – Euromedia.

Giuseppe Sandro Mela.

2021-07-09.

2021-07-09__ Sondaggio 001

In sintesi, se Conte formasse un suo partito e scendesse in campo.

– Partito Democratico 17.4%

– Movimento Cinque Stelle 7.0%

– Partito di Giuseppe Conte 10.3%

* * * * * * *


Sondaggi Euromedia: un partito di Conte dimezzerebbe i voti del M5S

                         Sondaggi Euromedia: un partito di Conte dimezzerebbe i voti del M5S

Il Movimento 5 Stelle crollerebbe dal 14,7% al 7% se Giuseppe Conte decidesse di strappare e fondare un suo partito. È quanto emerge dai sondaggi realizzati da Euromedia per La Stampa. Nello scenario di voto attuale, i pentastellati raccolgono il 14,5% dei consensi, l’1,7% in meno rispetto alla rilevazione di metà giugno. La Lega rimane prima forza politica seppur in calo di sette decimi al 20,5%. A pochi decimi di distanza si trova Fratelli d’Italia sondata al 20,2%. Cresce al 19,8% il Partito Democratico così come Forza Italia che sale al 7,8%. In calo Azione, Mdp-Articolo1 e Italia Viva rispettivamente al 2,8%, 2,2% e 2,1%. +Europa è data all’1,6%, chiudono Verdi e Sinistra Italiana entrambi all’1,1%.

                         Sondaggi Euromedia: con Conte in campo penalizzati Pd e M5S

Euromedia ha ipotizzato uno scenario di voto che vede la presenza del possibile partito di Conte. La forza politica contiana raccoglierebbe il 10,5% dei consensi e a farne le spese sarebbero soprattutto Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. Il primo vedrebbe i propri voti dimezzati mentre il secondo lascerebbe sul campo poco più di due punti percentuali. Il partito dell’ex premier pescherebbe voti sia da Forza Italia che dal bacino degli indecisi e astenuti. Nessuna variazione di consenso significativa invece per le altre forze di centrodestra.

                         Sondaggi Euromedia: nota metodologica.

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: dall’1 al 2 luglio 2021. Campione casuale nazionale rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne secondo genere, età, livello di scolarità, area geografica di residenza, dimensione del comune di residenza. Il margine di errore relativo ai risultati del sondaggio (livello di rappresentatività del campione del 95%) è +/- 3.1% per i valori percentuali relativi al totale degli intervistati (1.000 casi). Interviste telefoniche – metodologia C.A.T.I.-C.A.M.I.-C.A.W.I.

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Sondaggi. Swg. Fratelli di Italia supera il Partito Democratico. Secondo Partito.

Giuseppe Sandro Mela.

2021-05-22.

Letta 001

2021-05-21__ Italia Sondaggio Swg 001

Sondaggi, terremoto Meloni: sorpasso sul Pd e la Lega ora è…

La Lega resta il primo partito col 21%. Giorgia Meloni non si ferma più. Conte e il M5s flettono ancora.

* * *

La Lega di Matteo Salvini è ancora il primo partito italiano con il 21% (-0.3%). È quanto risulta dai sondaggi Swg del TgLa7 che questa settimana registrano il sorpasso di Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni (19.5%) sul Partito democratico di Enrico Letta con il (19.2%).

Il Movimento 5 Stelle di Giuseppe Conte scende al 16.8%. Forza Italia di Silvio Berlusconi torna a salire e guadagna lo 0.3% portandosi al 7%. Azione di Carlo Calenda perde lo 0.2% e cala al 2.8%. Sinistra Italiana di Nicola Fratoianni segna il 2.9%.

2021-05-21__ Italia Sondaggio Swg 002

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Sondaggio SWG. M5S in forte calo, FdI sopra il 19%.

Giuseppe Sandro Mela.

2021-05-12.

2021-05-11__ Sondaggio 001

Fratelli di Italia prosegue la sua crescita che lo porta ad aver superato il 19%, essendo oramai proprio di poco sotto il Partito Democratico.

Nel contempo però, si noti come la percentuale degli indecisi sia salita dal pregresso 38% all’attuale 41%.

*


Sondaggi politici: tonfo M5S, Meloni da record oltre il 19%

L’ultimo sondaggio politico di Swg vede in forte calo il Movimento 5 Stelle, mentre sarebbero in crescita tutti gli altri principali partiti politici con Giorgia Meloni che avrebbe sfondato il tetto del 19%. In ripresa Italia Viva, anche se Matteo Renzi resterebbe sotto il 2%.

L’ultimo sondaggio politico realizzato da Swg e diramato, in data 10 maggio, dal Tg La7, vede in forte calo un Movimento 5 Stelle che ancora aspetta di incoronare ufficialmente Giuseppe Conte come nuova guida del partito.

Rispetto al sondaggio della scorsa settimana, i 5 Stelle infatti avrebbero perso quasi un punto percentuale. Oltre all’attesa per Conte, potrebbero aver pesato anche la vicenda relativa al figlio di Grillo e l’aspra diatriba con Casaleggio.

Dopo un periodo difficile, tornerebbe a crescere la Lega anche se Matteo Salvini deve continuare a guardarsi le spalle dal Partito Democratico e da Fratelli d’Italia, con Giorgia Meloni che appare sempre più lanciata verso un clamoroso sorpasso nei riguardi del Carroccio.

In leggera ripresa viene dato Matteo Renzi, ormai sempre più in guerra aperta con Report, mentre Azione di Carlo Calenda sarebbe ancora in crescita e ormai stabilmente oltre la soglia di sbarramento del 3%.

Sondaggi politici: Meloni super, male i 5 Stelle

Giorgia Meloni ormai appare inarrestabile, con l’ultimo sondaggio politico di Swg che andrebbe a indicare per Fratelli d’Italia un nuovo record per quanto riguarda le intenzioni di voto.

La scelta di restare all’opposizione sembrerebbe così essersi rivelata particolarmente azzeccata: la mossa ha costretto Matteo Salvini a indossare di nuovo l’elmetto, irritando non poco Mario Draghi visto che la sua maggioranza sta iniziando a diventare pericolosamente litigiosa.

Uno scontro sui principali temi a cui non si sta sottraendo Enrico Letta, con il Partito Democratico che viene dato in netta ripresa e sempre in scia della Lega. Male invece il Movimento 5 Stelle, che dopo la crescita a seguito della scesa in campo di Giuseppe Conte ora starebbe pagando il periodo di sostanziale caos che sta vivendo.

Il sondaggio attesta un leggero segno positivo a Forza Italia, che resterebbe così sempre decisiva per far pendere l’ago della bilancia in favore del centrodestra, mentre Azione si confermerebbe oltre la soglia di sbarramento del 3%.

Oltre al partito di Carlo Calenda, la soglia adesso sarebbe raggiunta anche da Sinistra Italiana, che nel sondaggio di Swg da tre mesi viene “pesata” staccata da MPD-Articolo 1 a seguito della differenza di vedute sul sostenere o meno il governo Draghi: se Fratoianni è restato fuori, Speranza e Bersani invece sono rimasti in maggioranza.

La soglia di sbarramento al momento sarebbe ancora lontana per Italia Viva, data al pari dei Verdi indicati in calo, mentre +Europa farebbe registrare un nuovo passo indietro. Per tutti questi partiti, senza una alleanza alle elezioni sembrerebbe essere dura poter andare oltre il fatidico 3%.

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Flussi elettorali tra i partiti. – Ipsos.

Giuseppe Sandro Mela.

2021-01-16.

2021-01-13__ Ipsos 001

Ipsos. Ipsos, flussi elettorali: FdI fagocita la Lega. Sinistra abbandonata dagli operai ma forte tra gli studenti

2021-01-13__ Ipsos 002

Ipsos ha realizzato per il Corriere della Sera un’analisi dei flussi elettorali tra le Europee 2019 ed oggi e del voto per categorie sociali e demografiche, basata sui suoi ultimi sondaggi. Andiamo a vedere il quadro che emerge dalle stime Ipsos.

2021-01-13__ Ipsos 003

I flussi di voto

2021-01-13__ Ipsos 004

Come si sono modificate le intenzioni di voto da maggio 2019? Il partito che ha perso più voti è la Lega, soprattutto in direzione degli altri partiti di Cdx e verso astenuti/indecisi. Anche il PD ha lasciato per strada diversi consensi, in questo caso per via delle scissioni, che drenano l’11% dei voti presi dai dem alle europee. Molto male il M5S, che conserva solo il 63% degli elettori 2019; i voti in uscita si distribuiscono un po’ per tutto l’arco partitico (si segnala in particolare il ritorno di elettori Pentastellati nel PD, evento in precedenza molto raro) ma soprattutto tra indecisi/non voto. Il flusso verso l’area dell’astensione accomuna quasi tutti i partiti, cosa abbastanza consueta lontani dalle urne. La formazione che conserva la maggiore percentuale di elettori è FdI.

Guardando invece ai flussi in entrata, si nota la notevole attrattività di FdI, il partito cresciuto di più nell’ultimo anno e mezzo: gli elettori provenienti dalla Lega sono da soli più di quelli che già alle Europee votavano la formazione di Giorgia Meloni. Il PD riesce invece a compensare i voti in uscita grazie al rientro di elettori dall’astensione (presumibilmente ex simpatizzanti delusi dal ciclo renziano), da liste minori di Csx e dal M5S. IV prende meno della metà dei suoi consensi dal PD; ancora meno Azione che vede il flusso in entrata proveniente dall’astensione quasi al 30%.

Il voto per categorie sociali e demografiche

Guardando al voto per classi d’età, il PD risulta il partito preferito dagli anziani; la Lega e in generale il Cdx vanno meglio tra gli elettori di mezza età, M5S e soprattutto i piccoli partiti di Sx e Liberali sono forti tra i giovani.

La Lega è la formazione con il più alto tasso di elettori a basso livello di istruzione, seguita dagli altri partiti del Cdx e dal M5S. All’opposto, PD, Sx e partiti liberali (con l’eccezione di IV) attraggono una maggiore quota di laureati.

Guardando al voto per aree geografiche, si nota come il Cdx, Lega in testa, ottenga buona parte dei suoi voti al Nord, il PD è invece distibuito in maniera più uniforme sul territorio nazionale, pur con la quota in assoluto maggiore di elettori del Centro-Nord (le “regioni rosse”). Il M5S è ormai forza prettamente meridionale, mentre la Sx è quasi inesistente al Nord-Est. Da notare infine la preminenza in Azione di elettorato del centro-sud, area in cui è compresa Roma.

Infine, il consenso per categorie professionali. La Lega si conferma forza di riferimento tra operai e affini, tra i quali ha da tempo soppiantato la Sinistra, ma è in assoluto il partito più debole tra gli studenti, particolarità che in maniera meno forte accomuna anche gli altri partiti di Cdx. Il PD al contrario ha recuperato tra i più giovani, ottiene buone percentuali tra impiegati, imprenditori, pensionati e casalinghe, ma risulta debole tra operai, disoccupati e autonomi. Assai rilevante la quota di studenti in Azione e Sinistra, mentre M5S, IV, FdI e FI hanno un elettorato più trasversale rispetto alle categorie professionali.

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Sondaggio della Tecnè. Centrodestra stimato al 50.4%.


Giuseppe Sandro Mela.

2021-01-08.

2021-01-08 Italia Sodaggi 013

Nei sondaggi elettorali italiani, sostanzialmente stabili negli ultimi tempi, quello della Tecnè segnala variazioni molto consistenti.

Segnaliamo come il centrodestra sia proiettato al 50.4%.

Il risultato in termini di seggi conquistati dipenderà, ovviamente, dalla legge elettorale in vigore al momento del voto.

*


Sondaggi elettorali Tecnè: Lega, quasi 10 punti persi in un anno

In un anno la Lega ha perso quasi dieci punti percentuali. E’ quanto emerge dagli ultimi sondaggi elettorali Tecnè per Quarta Repubblica. Si tratta della prima rilevazione del 2021. Stando al sondaggio, il Carroccio un anno fa raccoglieva il 31,7% dei consensi, ora il 23,2%. I voti persi dal partito di Salvini sono però rimasti nell’alveo del centrodestra. La quota maggiore è andata ad ingrossare le fila di Fratelli d’Italia. La forza politica guidata da Giorgia Meloni ha incassato negli ultimi 12 mesi 6 punti percentuali di consenso portando il bottino odierno al 16,8%. Forza Italia ne ha guadagnati di meno (2,4%) ma è riuscita, nonostante tutto, a tornare in doppia cifra (10,4%).

Le forze di governo, a cominciare dal Pd, non hanno invece saputo approfittare del crollo leghista. I dem, ad esempio, sono rimasti inchiodati ai valori di un anno fa. Secondo i sondaggi elettorali Tecnè, la crescita del Pd in un anno non ha superato il punto percentuale. Troppo poco per ritornare ad essere la prima forza politica del Paese. Peggio ha fatto il M5S: in crisi di identità e risultati i pentastallati hanno perso l’1,5% e sono scivolati in quarta posizione (14%), scavalcati da FDI e ora insidiati da Forza Italia. Non va meglio ad Italia Viva, finita sotto la soglia di sbarramento del 3% e superata nell’ordine da La Sinistra e Azione (entrambe al 3,2%). Chiudono con leggere variazioni, +Europa (1,8%) e Verdi (1,5%).

Sondaggi elettorali Tecnè: nota metodologica

Data o periodo in cui è stato realizzato il sondaggio: 4 gennaio 2021. Campione probabilistico articolato per sesso, età, area geografica, ampiezza centri – ponderazione sociodemografico e politico. Campione di 1.000 casi [totale contatti: 6.551 (100%) – rispondenti : 1.000 (15,3%) – rifiuti/sostituzioni: 5.551 (84,7%)]. Campione rappresentativo della popolazione > 18 anni residente in Italia – Margine di errore: +/-3,1% (sui risultati a livello dell’intero campione). Metodo raccolta delle informazioni: cati-cawi.

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Sondaggi Elettorali. Le medie Bidimedia di tutti i sondaggi.

Giuseppe Sandro Mela.

2020-12-16.

2020-12-14__ Sondaggi 001


2020-12-14__ Sondaggi 002


2020-12-14__ Sondaggi 003


Le medie Bidimedia di tutti i sondaggi – 12 Dicembre: male il Governo, cresce l’Opposizione.

Torna come ogni settimana la nostra rubrica delle medie di tutti i sondaggi

Nella media mensile il Centrodestra (Lega, Forza Italia, FDI e Cambiamo! di Toti) inverte decisamente il trend e portandosi al 48,5% dei consensi. Il Centrosinistra, in seconda posizione, conferma il trend di lieve crescita portandosi al 32,5% di questo mese.

Il M5S arriva quasi al suo minimo storico di questa rubrica (14,5%). Il picco negativo precedente era stato registrato lo scorso marzo (14,4%).

Il PD scende al 20,6% nella media mobile settimanale, in una fase di leggero calo dopo il rialzo nel periodo post-Regionali 2020, portandosi a circa tre punti dal massimo raggiunto nel periodo post elezioni europee 2019 e prima delle scissioni di Azione e Italia Viva.

Per quanto riguarda il centrodestra, Fratelli d’Italia tocca un ulteriore valore massimo arrivando al 16,3%, sempre più nettamente sopra il M5S al 14,7% nella media mobile settimanale.

La Lega di Salvini  sembra invece continuare il suo trend di netto calo, scendendo al 24% ben lontani dal quasi 37% raggiunto prima della crisi di governo dell’agosto 2019. E’ il risultato peggiore della Lega di Salvini dal giugno 2018 ed il PD è ormai lontano solo 3,4 punti.

Italia Viva nella media settimanale si conferma sopra il 3% restando di poco avanti ad Azione di Calenda. Il partito di Renzi sta vivendo una fase che appare positiva soprattutto se confrontata con il calo costante che lo aveva caratterizzato nei primi mesi del 2020.

I 3 piccoli partiti rappresentati in questa rubrica (Verdi, Più Europa e La Sinistra) sono tutti più o meno stabili questa settimana, tra l’1,4% e l’1,8%. 

Il peso complessivo delle forze di governo risulta in calo anche in questa settimana. Il distacco dal centrodestra aumenta soprattutto per via del ritorno al segno positiva di Forza Italia di Silvio Berlusconi. Maggioranza e opposizione di centrodestra sono ora separati da 7,8 punti. Il massimo distacco mai registrato è datato 14 Febbraio 2020 ed era del 9,4%. 

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Sondaggio TP. Solo il 19.7% si dichiara ‘molto soddisfatto’ di Conte.

Giuseppe Sandro Mela.

2020-12-11.

2020-12-06__ Termometro Politico 001

«Torna a crescere la Lega che guadagna più di un punto rispetto alla precedente rilevazione e sale al 25,8%. Flette leggermente al 20,4% il Pd mentre Fratelli d’Italia scivola al 15,9%. Male anche il Movimento 5 Stelle che passa dal 14,5% al 14,2%. Giù Forza Italia che scende al 6,1%. Piccolo passo avanti per Azione (3,4%), Italia Viva rimane stabile al 3,1% con La Sinistra che si avvicina (3%). +Europa è data all’1,5%, Italexit perde una posizione e scende all’1,4% mentre i Verdi sono all’1,2%. Chiudono Partito Comunista (1%) e Cambiamo (0,5%)»

«Il giudizio negativo sulla gestione delle ondate di Covid influisce anche sul gradimento del premier Conte che scende al 39,3%. Aumenta superando quota 60% la percentuale di chi non ha fiducia nel capo del governo.»

«Per la terza settimana di fila, Termometro Politico ha rilevato l’indice di gradimento di alcuni medici, ormai volti noti della televisione durante questi mesi di pandemia. Massimo Galli, direttore malattie infettive del Sacco di Milano, rimane in cima alla classifica con il 23,1% seguito dal virologo Matteo Bassetti (19,2%) e Alberto Zangrillo, primario della terapia intensiva del San Raffaele di Milano (10,6%).»

«Anche le restrizioni sulla messa di Natale dividono gli italiani. Tra i cattolici praticanti, il 12% ritiene che la messa dovrebbe essere vietata, il 14,3% crede che dovrebbe essere anticipata a prima delle 22 mentre per il 17,5% andrebbe lasciata a mezzanotte. Tra chi non è cattolico praticante, il 24,8% pensa che la messa andrebbe lasciata a mezzanotte, per il 12,7% andrebbe anticipata a prima delle 22 mentre per il 10,9% andrebbe vietata.»

2020-12-06__ Termometro Politico 002

2020-12-06__ Termometro Politico 003

2020-12-06__ Termometro Politico 004

2020-12-06__ Termometro Politico 005

Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia. Ultimo sondaggio Swg. Lega di Salvini e Pd di Nicola Zingaretti crescono.

Giuseppe Sandro Mela.

2020-11-28.

2020-11-25__ Italia Sondaggi 013

A nostro sommesso avviso, le variazioni riportate giacciono all’interno della fascia dell’errore di acquisizione.

Per quanto riguarda invece i trend nel tempo, anche questi sembrerebbero essersi stabilizzati.

*


Sondaggi, Lega di Salvini e Pd di Nicola Zingaretti crescono.

La Lega di Salvini torna a salire nei sondaggi: il Carroccio guadagna lo 0,3% secondo le rilevazioni Swg per il  Tg La7 di Enrico Mentana e passa al 23,3%. Ancora meglio il Pd: per il Partito Democratico di Zingaretti quasi mezzo punto in più in una settimana (+0,4%) e così i Dem tornano sopra il 20% (al 20,3%).

SONDAGGI, FRATELLI D’ITALIA DI GIORGIA MELONI SCENDE. M5S SI AVVICINA

Male Fratelli d’Italia nei sondaggi Swg. Il partito di Giorgia Meloni lascia lo -0,5% in sette giorni: Fdi scende al 16,2% e vede avvicinarsi il Movimento 5 Stelle che prende lo 0,3% e va al 15,6%.

SONDAGGI, FORZA ITALIA AL 6,4%. SINISTRA, AZIONE E ITALIA VIVA…

Forza Italia? Per Silvio Berlusconi sondaggi con il segno più: Fi va al 6,4% (rispetto al 6,2% della scorsa settimana. A seguire ecco la Sinistra che va al 3,7% (+0,1%) e in scia Azione di Calenda (3,6% con +0,2%). Scende invece Italia Viva che perde lo 0,3% e passa al 2,9%. Ancora più giù c’è +Europa (-0,4% e sono ora al 2%) che viene raggiunta dai Verdi (2% con +0,2% negli ultimi sette giorni). Chiude la classifica Cambiamo all’1,1% (-0,2%.