Pubblicato in: Banche Centrali, Devoluzione socialismo, Economia e Produzione Industriale

Mondo. La inflazione flagella i sistemi economici e sociali. Un report globale.

Giuseppe Sandro Mela.

2022-06-10.

Andrà Tutto Bene 001

Si faccia attenzione nel leggere codesto articolo. Riporta la situazione economica dal solo punto di vista della enclave liberal occidentale.

* * * * * * *

«L’inflazione record nell’area dell’euro alimenta il dibattito sulla stretta della Banca Centrale Europea nella riunione politica della prossima settimana»

«Ucraina, Canada e Kenya sono tra le banche centrali che hanno aumentato i costi di prestito per combattere l’impennata dell’inflazione»

«Nel frattempo, i funzionari cinesi stanno adottando misure per sostenere un’economia traballante e la crescita economica del Brasile nel primo trimestre si è rivelata deludente»

«L’inflazione nell’Eurozona è salita ai massimi storici»

«L’adesione all’euro è in realtà una condizione per entrare a far parte dell’Unione Europea, anche se Repubblica Ceca, Ungheria, Polonia e Svezia non sembrano interessate»

«Gli studenti delle scuole superiori e i loro genitori si chiedono sempre più spesso se un’istruzione universitaria tradizionale di quattro anni sia la scelta giusta dal punto di vista finanziario, dato che l’aumento dei costi si traduce spesso in un debito paralizzante per i prestiti agli studenti»

«L’Ucraina ha più che raddoppiato il suo tasso di interesse con un aumento di 1,500 punti base che porta il parametro di riferimento al 25%.»

«Anche Canada, Kenya e Ungheria sono tra le banche centrali che hanno aumentato i tassi questa settimana»

«Il mancato ripristino dei posti di lavoro per …. potrebbe sottrarre trilioni di dollari alla crescita economica globale»

«Con un’inflazione al 58% e in accelerazione, l’economia argentina da 500 miliardi di dollari è un’eccezione»

«Il governo venezuelano sta silenziosamente ritirando una politica pluridecennale di sovvenzioni per l’elettricità, l’acqua, il gas e i pedaggi stradali, al fine di sostenere i conti pubblici, scaricando i costi su imprese e privati da tempo abituati a servizi a basso costo»

* * * * * * *

In calce riportiamo una traduzione in lingua italiana.

* * * * * * *

«Record inflation in the euro zone is seen fueling the European Central Bank’s tightening debate at this coming week’s policy meeting»

«Ukraine, Canada and Kenya were among central banks that raised borrowing costs to combat soaring inflation»

«Meanwhile, Chinese officials are pursuing measures to shore up a shaky economy, and Brazil’s first-quarter economic growth proved disappointing»

«Euro-zone inflation accelerated to an all-time high»

«Joining the euro is actually a condition of signing up to the European Union, though the Czech Republic, Hungary, Poland and Sweden don’t seem interested»

«High schoolers and their parents are increasingly questioning whether a traditional four-year college education is the right financial decision, with rising costs often resulting in crippling student-loan debt»

«Ukraine more than doubled its interest rate with a 1,500 basis-point hike that lifts the benchmark to 25%. »

«Canada, Kenya and Hungary were also among central banks boosting rates this week»

«Failing to restore jobs for …. could lop trillions of dollars off global economic growth»

«With inflation at 58% and accelerating, Argentina’s $500 billion economy is an outlier»

«Venezuela’s government is quietly rolling back a decades-long policy of subsidizing electricity, water, gas and road tolls to shore up fiscal accounts, shifting the costs to businesses and individuals long accustomed to cheap utilities»

* * * * * * *


Charting the Global Economy: Inflation Hits a Record in Europe

(Bloomberg) — Record inflation in the euro zone is seen fueling the European Central Bank’s tightening debate at this coming week’s policy meeting, where officials are expected to end asset purchases and lay the ground for an interest-rate liftoff next month.

In the US, employment growth remained solid in May and suggested the economy is holding firm as the Federal Reserve hikes interest rates. Ukraine, Canada and Kenya were among central banks that raised borrowing costs to combat soaring inflation.

Meanwhile, Chinese officials are pursuing measures to shore up a shaky economy, and Brazil’s first-quarter economic growth proved disappointing.

Here are some of the charts that appeared on Bloomberg this week on the latest developments in the global economy:

                         Europe

Euro-zone inflation accelerated to an all-time high. The gap between the highest and lowest inflation rates among the currency bloc’s 19 members has also jumped to its widest ever. The scale ranges from Malta — where consumer prices advanced 5.6% last month, to Estonia — where inflation hit 20.1%. That’s a difference of more than 14 percentage points, more than at any time since the dawn of the euro in 1999.

Italy has one of the lowest levels of labor participation in Europe, which may prove among the trickiest challenge for the EU to fix with its 200 billion-euro Recovery Fund effort.

Joining the euro is actually a condition of signing up to the European Union, though the Czech Republic, Hungary, Poland and Sweden don’t seem interested. Meanwhile Denmark, which clinched an opt-out on acceding before the dawn of the currency, isn’t budging either. 

                         U.S.

Employers hired at a robust clip in May while wage gains held firm, suggesting the economy continues to power forward as the Fed raises interest rates at a steep pace to tame red-hot inflation.

High schoolers and their parents are increasingly questioning whether a traditional four-year college education is the right financial decision, with rising costs often resulting in crippling student-loan debt.

                         World

Ukraine more than doubled its interest rate with a 1,500 basis-point hike that lifts the benchmark to 25%. Officials are reactivating policy tools to stem inflation and shield the currency battered by the Russian invasion. Canada, Kenya and Hungary were also among central banks boosting rates this week.

Global food prices stayed near a record as Russia’s invasion of Ukraine disrupted trade, fueling hunger and worsening a cost-of-living crisis. Russia’s blockade of key Black Sea ports has exacerbated supply-chain turmoil, sending prices soaring and prompting the United Nations to warn that food shortages may spur millions of people to migrate.

                         Asia

Chinese officials have vowed to carry out a slew of government policies to stimulate growth following Premier Li Keqiang’s recent call to avoid a Covid-fueled economic contraction this quarter.

As the world climbs out of the pandemic, economists warn of a troubling data point: Failing to restore jobs for women — who have been less likely than men to return to the workforce — could lop trillions of dollars off global economic growth. The forecast is particularly bleak in developing countries like India. 

                         Emerging Markets

With inflation at 58% and accelerating, Argentina’s $500 billion economy is an outlier even in a world where prices are taking off almost everywhere. It’s not just a pandemic-era problem: while the historical statistics are suspect, Argentina hasn’t had single-digit inflation in at least a decade.

Venezuela’s government is quietly rolling back a decades-long policy of subsidizing electricity, water, gas and road tolls to shore up fiscal accounts, shifting the costs to businesses and individuals long accustomed to cheap utilities. 

Brazil’s economy grew less than expected in the first quarter in another setback to President Jair Bolsonaro as he readies his re-election bid.

* * * * * * *


Grafici dell’economia globale: L’inflazione raggiunge un record in Europa

(Bloomberg) — L’inflazione record nell’area dell’euro alimenta il dibattito sull’inasprimento della Banca Centrale Europea durante la riunione politica della prossima settimana, in cui si prevede che i funzionari pongano fine agli acquisti di asset e pongano le basi per un rialzo dei tassi di interesse il mese prossimo.

Negli Stati Uniti, la crescita dell’occupazione è rimasta solida a maggio, suggerendo che l’economia sta tenendo duro mentre la Federal Reserve aumenta i tassi di interesse. L’Ucraina, il Canada e il Kenya sono tra le banche centrali che hanno aumentato i costi di finanziamento per combattere l’impennata dell’inflazione.

Nel frattempo, i funzionari cinesi stanno adottando misure per sostenere un’economia traballante e la crescita economica del Brasile nel primo trimestre si è rivelata deludente.

Ecco alcuni dei grafici apparsi su Bloomberg questa settimana sugli ultimi sviluppi dell’economia globale:

                         Europa

L’inflazione della zona euro ha accelerato ai massimi storici. Anche il divario tra i tassi di inflazione più alti e più bassi tra i 19 membri del blocco valutario è balzato ai massimi storici. La scala va da Malta – dove i prezzi al consumo sono aumentati del 5,6% il mese scorso – all’Estonia – dove l’inflazione ha raggiunto il 20,1%. Si tratta di una differenza di oltre 14 punti percentuali, superiore a quella registrata in qualsiasi momento dagli albori dell’euro nel 1999.

L’Italia ha uno dei livelli più bassi di partecipazione al lavoro in Europa, che potrebbe rivelarsi una delle sfide più difficili da risolvere per l’UE con i 200 miliardi di euro del Fondo di ripresa.

L’adesione all’euro è in realtà una condizione per entrare a far parte dell’Unione Europea, anche se la Repubblica Ceca, l’Ungheria, la Polonia e la Svezia non sembrano interessate. Nel frattempo, anche la Danimarca, che ha ottenuto un opt-out sull’adesione prima dell’avvento della moneta, non si sta muovendo.

                         STATI UNITI.

A maggio i datori di lavoro hanno assunto a ritmo sostenuto, mentre gli aumenti salariali si sono mantenuti stabili, suggerendo che l’economia continua ad andare avanti mentre la Fed alza i tassi di interesse a ritmo sostenuto per domare l’inflazione rovente.

Gli studenti delle scuole superiori e i loro genitori si chiedono sempre più spesso se una formazione universitaria tradizionale di quattro anni sia la scelta giusta dal punto di vista finanziario, dato che i costi crescenti spesso si traducono in un debito paralizzante per i prestiti agli studenti.

                         Il mondo

L’Ucraina ha più che raddoppiato il suo tasso di interesse con un aumento di 1.500 punti base che porta il benchmark al 25%. I funzionari stanno riattivando gli strumenti di politica monetaria per arginare l’inflazione e proteggere la valuta, colpita dall’invasione russa. Anche Canada, Kenya e Ungheria sono tra le banche centrali che hanno aumentato i tassi questa settimana.

I prezzi dei prodotti alimentari a livello globale sono rimasti vicini a un record, mentre l’invasione russa dell’Ucraina ha interrotto il commercio, alimentando la fame e aggravando la crisi del costo della vita. Il blocco dei porti chiave del Mar Nero da parte della Russia ha esacerbato le turbolenze della catena di approvvigionamento, facendo impennare i prezzi e spingendo le Nazioni Unite ad avvertire che la carenza di cibo potrebbe spingere milioni di persone a migrare.

                         L’Asia

I funzionari cinesi hanno promesso di attuare una serie di politiche governative per stimolare la crescita dopo il recente appello del premier Li Keqiang a evitare una contrazione economica alimentata dal Covid in questo trimestre.

Mentre il mondo sta uscendo dalla pandemia, gli economisti mettono in guardia da un dato preoccupante: Il mancato ripristino dei posti di lavoro per le donne – che sono state meno propense degli uomini a rientrare nella forza lavoro – potrebbe sottrarre trilioni di dollari alla crescita economica globale. Le previsioni sono particolarmente negative nei Paesi in via di sviluppo come l’India.

                         Mercati emergenti

Con un’inflazione del 58% in accelerazione, l’economia argentina da 500 miliardi di dollari è un’eccezione in un mondo in cui i prezzi stanno decollando quasi ovunque. Non si tratta solo di un problema dell’era pandemica: anche se le statistiche storiche sono sospette, l’Argentina non ha avuto un’inflazione a una cifra da almeno un decennio.

Il governo venezuelano sta silenziosamente ritirando una politica pluridecennale di sovvenzioni per l’elettricità, l’acqua, il gas e i pedaggi stradali, al fine di sostenere i conti pubblici, scaricando i costi sulle imprese e sui privati, da tempo abituati a servizi di pubblica utilità a basso costo.

L’economia brasiliana è cresciuta meno del previsto nel primo trimestre, con un’altra battuta d’arresto per il presidente Jair Bolsonaro, che sta preparando la sua candidatura alla rielezione.