Pubblicato in: Cina, Devoluzione socialismo, Geopolitica Asiatica

Samoa. Dopo gli accordi con le Isole Solomon Pechino ratifica un accordo con Samoa.

Giuseppe Sandro Mela.

2022-06-02.

 Samoa 001

«Il ministro degli Esteri cinese ha firmato sabato un accordo con Samoa per rafforzare le relazioni diplomatiche, mentre il nuovo leader australiano ha dichiarato …»

«La Cina sta sviluppando un patto di sicurezza recentemente firmato con le Isole Salomone, che ha messo in allarme gli Stati Uniti e i loro alleati»

«Wang Yi, in tour nel Pacifico alla ricerca di un accordo tra 10 nazioni su sicurezza e commercio, ha concluso una visita a Samoa, dove ha incontrato il primo ministro Fiame Naomi Mataafa e ha firmato documenti tra cui un “accordo di cooperazione economica e tecnica”»

«Samoa e la Repubblica Popolare Cinese continueranno a perseguire una maggiore collaborazione per il raggiungimento di interessi e impegni comuni»

«L’australiano Wong ha dichiarato che Canberra sarà un partner senza vincoli, mentre il cinese Wang ha espresso la speranza che i legami di Pechino con le Isole Salomone possano essere un modello regionale»

«Wang era diretto alle Figi, dove si prevede che spingerà per l’accordo regionale in un incontro che ospiterà lunedì»

* * * * * * *

La Cina fa e l’Australia promette.

La diplomazia cinese è silenziosa e ben poco appariscente.

Ma ciò non significa che resti inoperosa.

Non dice mai ‘farò’, bensì ‘ho fatto’.

Così, dopo l’accordo con le Isole Solomon adesso verga quello con Samoa.

Esaminate con cura la carta geografica.

La Cina sta conquistandosi le isole che formano la corolla sull’Oceano Pacifico, con buona pace di Joe Biden e degli australiani.

* * * * * * *

In calce riportiamo la traduzione in lingua italiana.

* * * * * * *

«China’s foreign minister signed a deal with Samoa on Saturday to strengthen diplomatic relations, while Australia’s new leader said he had a “comprehensive plan” for the Pacific»

«China is building on a security pact it recently signed with Solomon Islands, which has alarmed the United States and its allies»

«China’s Wang Yi, on a tour of the Pacific seeking a 10-nation deal on security and trade, finished a visit to Samoa, where he met Prime Minister Fiame Naomi Mataafa and signed documents including an “economic and technical cooperation agreement”»

«Samoa and the People’s Republic of China will continue to pursue greater collaboration that will deliver on joint interests and commitments»

«Australia’s Wong has said that Canberra will be a partner that does not come with strings attached, while China’s Wang expressed hope that Beijing’s ties with the Solomon Islands could be a regional model»

«Wang was headed to Fiji, where he is expected to push for the regional deal in a meeting he is to host on Monday»

* * * * * * *


China signs deal with Samoa as Australia vows Pacific Islands plan

Sydney, May 28 (Reuters) – China’s foreign minister signed a deal with Samoa on Saturday to strengthen diplomatic relations, while Australia’s new leader said he had a “comprehensive plan” for the Pacific, as Beijing and Canberra continued rival campaigns to woo the region.

China is building on a security pact it recently signed with Solomon Islands, which has alarmed the United States and its allies such as Australia as they fear a stepped-up military presence by Beijing. Australia’s new centre-left government has made the Pacific Islands an early diplomatic priority.  

Prime Minister Anthony Albanese, sworn in on Monday, said on Saturday his Labor government’s plan includes a defence training school, support for maritime security, a boost in aid and re-engaging the region on climate change.

“We will be proactive in the region, we want to engage,” he told reporters.

China’s Wang Yi, on a tour of the Pacific seeking a 10-nation deal on security and trade, finished a visit to Samoa, where he met Prime Minister Fiame Naomi Mataafa and signed documents including an “economic and technical cooperation agreement”, Samoa said in a statement.

“Samoa and the People’s Republic of China will continue to pursue greater collaboration that will deliver on joint interests and commitments,” it said.

Also Saturday, Fiji’s Prime Minister Frank Bainimarama said he had a “wonderful meeting” with Australia’s Penny Wong, who had visited days after taking office to show the new government’s attention to the Pacific Islands.

“Fiji is not anyone’s backyard – we are a part of a Pacific family,” Bainimarama wrote on Twitter, posting a picture of himself and Penny Wong shaking hands.

Bainimarama appeared to be taking a veiled swipe at Scott Morrison, the conservative prime minister ousted in an election last weekend, who once referred to the Pacific as Australia’s “backyard”.

Climate change, which Pacific Island nations consider an existential threat, had been a key issue in the election.

Australia’s Wong has said that Canberra will be a partner that does not come with strings attached, while China’s Wang expressed hope that Beijing’s ties with the Solomon Islands could be a regional model.  

Wang was headed to Fiji, where he is expected to push for the regional deal in a meeting he is to host on Monday.

* * * * * * *


La Cina firma un accordo con Samoa e l’Australia promette un piano per le isole del Pacifico

Sydney, 28 maggio (Reuters) – Il ministro degli Esteri cinese ha firmato sabato un accordo con Samoa per rafforzare le relazioni diplomatiche, mentre il nuovo leader australiano ha dichiarato di avere un “piano globale” per il Pacifico, mentre Pechino e Canberra continuano le campagne rivali per corteggiare la regione.

La Cina si sta basando su un patto di sicurezza recentemente firmato con le Isole Salomone, che ha allarmato gli Stati Uniti e i loro alleati, come l’Australia, che temono un rafforzamento della presenza militare di Pechino. Il nuovo governo australiano di centro-sinistra ha fatto delle isole del Pacifico una delle prime priorità diplomatiche. leggi tutto

Il primo ministro Anthony Albanese, che ha prestato giuramento lunedì, ha dichiarato sabato che il piano del suo governo laburista comprende una scuola di addestramento alla difesa, il sostegno alla sicurezza marittima, un aumento degli aiuti e il rilancio della regione sul cambiamento climatico.

“Saremo proattivi nella regione, vogliamo impegnarci”, ha dichiarato ai giornalisti.

Wang Yi, in tour nel Pacifico alla ricerca di un accordo tra 10 nazioni su sicurezza e commercio, ha concluso una visita a Samoa, dove ha incontrato il primo ministro Fiame Naomi Mataafa e ha firmato documenti tra cui un “accordo di cooperazione economica e tecnica”, ha dichiarato Samoa in un comunicato.

“Samoa e la Repubblica Popolare Cinese continueranno a perseguire una maggiore collaborazione per realizzare gli interessi e gli impegni comuni”, ha dichiarato.

Sempre sabato, il primo ministro delle Figi Frank Bainimarama ha dichiarato di aver avuto un “meraviglioso incontro” con l’australiana Penny Wong, che ha visitato pochi giorni dopo il suo insediamento per dimostrare l’attenzione del nuovo governo verso le isole del Pacifico.

“Le Figi non sono il cortile di casa di nessuno – siamo parte di una famiglia del Pacifico”, ha scritto Bainimarama su Twitter, pubblicando una foto di lui e Penny Wong che si stringono la mano.

Bainimarama è sembrato prendere velatamente di mira Scott Morrison, il primo ministro conservatore estromesso dalle elezioni dello scorso fine settimana, che una volta ha definito il Pacifico come il “cortile di casa” dell’Australia.

Il cambiamento climatico, che le nazioni insulari del Pacifico considerano una minaccia esistenziale, è stato un tema chiave delle elezioni.

L’australiano Wong ha dichiarato che Canberra sarà un partner senza vincoli, mentre il cinese Wang ha espresso la speranza che i legami di Pechino con le Isole Salomone possano essere un modello regionale. 

Wang era diretto alle Figi, dove si prevede che spingerà per l’accordo regionale in un incontro che ospiterà lunedì.

Un pensiero riguardo “Samoa. Dopo gli accordi con le Isole Solomon Pechino ratifica un accordo con Samoa.

I commenti sono chiusi.