Pubblicato in: Banche Centrali, Devoluzione socialismo

Italia. Pil e le sue componenti. Variazioni 2020 su 2019. – Istat.

Giuseppe Sandro Mela.

2021-06-08.

2021-06-04__ Italia Pil 001

Diamo volentieri atto all’Insee, l’Istituto nazionale francese di statistica, di aver avuto il coraggio di puntualizzare come dovrebbero essere letti i macrodati che sono pubblicati di questi tempi.

«Given the strong economic fluctuations in recent quarters, evolutions from Q4 2019 may be considered as reflecting the activity better than quarterly fluctuations. Tables have therefore been duplicated to show both quarterly evolutions (Q/Q-1) and evolutions from Q4 2019»

* * * * * * *

2021-06-04__ Italia Pil 002

Istat ha reso disponibile la Tabella Prodotto interno lordo e principali componenti, nella quale riporta i valori assoluti espressi in euro di questi macrodati, dall’anno 2016 al 2020.

Questa Tabella ben si presta ad essere integrata dalla variazione percentuale dei valori 2020 rispetto a quelli 2019.

Il quadro che ne esce è ben differente dai leziosi commenti che siamo costretti a leggere.

– Il pil è crollato del -7.78%

– La produzione ha perso il 9.70%

– I consumi intermedi sono a -11.39%

– Le spese per i consumi finali -14.63%

– Export di beni e servizi -14.20%

– Import di beni e servizi -16.17%.

* * * * * * *

Questa è la situazione lasciata in eredità agli italiani dal pregresso governo.

Serviranno anni per iniziare a riprendersi.

                         Nota.

Fare questo modestissimo conto non genera impotenza.

Fatto si è che non lo si vuole fare.