Pubblicato in: Economia e Produzione Industriale, Unione Europea

Costruzioni. Marzo. Anno su anno. Blocco europeo -15.4%, Italia -35.4%.

Giuseppe Sandro Mela.

2020-05-20.

2020-05-19__Eurostat 001

Eurostat ha rilasciato i dati relativi alla edilizia

Production in construction down by 14.1% in euro area.

«Production in construction down by 14.1% in euro area. Down by 12.0% in EU.

March 2020 compared with February 2020.

In March 2020, the COVID-19 containment measures widely introduced by Member States had a significant impact on production in construction, as the seasonally adjusted production in the construction sector decreased by 14.1% in the euro area and by 12.0% in the EU, compared with February 2020, according to first estimates from Eurostat, the statistical office of the European Union.

In February 2020, production in construction fell by 0.5% in the euro area and by 0.2% in the EU.

In March 2020 compared with March 2019, production in construction decreased by 15.4% in the euro area and by 13.4% in the EU.

Monthly comparison by construction sector and by Member State

In the euro area in March 2020, compared with February 2020, civil engineering decreased by 16.0% and building construction by 14.0%.

In the EU, civil engineering decreased by 13.7% and building construction by 11.8%.

Among Member States for which data are available, the largest decreases in production in construction were recorded in France (-40.2%), Italy (-36.2%) and Slovenia (-11.9%). The highest increases were observed in Romania (+2.1%), Germany (+1.8%) and Netherlands (+1.5%).

Annual comparison by construction sector and by Member State

In March 2020 compared with March 2019, production in construction decreased by 15.4% in the euro area and by 13.4% in the EU.

In the euro area in March 2020, compared with March 2019, civil engineering decreased by 17.2% and building construction by 15.2%.

In the EU civil engineering decreased by 14.9% and building construction by 13.3%.

Among Member States for which data are available, the largest decreases in production in construction were observed in France (-41.2%), Italy (-35.4%) and Belgium (-23.2%). The highest increases were observed in Romania (+28.1%), Germany (+5.1%), Poland and Finland (both +1.5%).»

* * *

2020-05-19__Eurostat 002

Istat ha rilasciato il Report

Produzione nelle costruzioni

«A marzo 2020 si stima che l’indice destagionalizzato della produzione nelle costruzioni diminuisca drasticamente, registrando un calo del 36,2% rispetto a febbraio 2020.

Nella media del primo trimestre 2020, la produzione nelle costruzioni mostra una flessione del 6,8% rispetto al trimestre precedente.

Su base annua, l’indice grezzo della produzione nelle costruzioni diminuisce del 33,1%, mentre l’indice corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 22 contro i 21 di marzo 2019) cala del 35,4%.

Il commento.

A marzo le condizioni della domanda e le misure di contenimento dell’epidemia di COVID-19 determinano una flessione senza precedenti della produzione nelle costruzioni. In termini tendenziali l’indice corretto per gli effetti di calendario mostra una diminuzione che è la maggiore della serie storica disponibile (con inizio nel 1995), superando per entità la contrazione, già consistente, registrata nel corso della crisi del 2008-2009 e, successivamente, nel 2012-2013. Eccezionale anche la caduta dell’indice destagionalizzato in termini mensili.»

* * * * * * *

La produzione delle costruzioni è un fedele indicatore dello stato si un sistema economico. Infatti, oltre ai capitali investiti ed alla manodopera impiegata, questo settore ha un indotto impressionate, che va dall’industria del cemento e del tondino, a quella dei cavi elettrici e dei tubi, a quella degli infissi  dei nuovi arredi.

Se era ragionevole poter attendere una riduzione di 1/12, ossia di un mese di lockdown, i dati indicano invece un malessere ben più profondo. Basta controllare i dati anno su anno. In Francia si è assistito ad un vero e proprio tracollo: -41.2%.

«In the euro area in March 2020, compared with March 2019, civil engineering decreased by 17.2% and building construction by 15.2%. …. the largest decreases in production in construction were observed in France (-41.2%), Italy (-35.4%) and Belgium (-23.2%).»

«[In Italia] l’indice corretto per gli effetti di calendario …. cala del 35,4%»

* * *

Per poter prosperare, l’attività edilizia richiede sicuramente capitali e manodopera specializzata, non facilmente trovabile: richiede soprattutto che l’imprenditore abbia una concreta e solida speranza che al termine della costruzione la situazione economica sia tale da poter trovare gli acquirenti. Si noti che i processi edilizi durano svariati anni dall messa in opera delle fondamenta fino alla consegna degli immobili.

Senza un fiduciosa speranza nel futuro, tutto si blocca.

Un pensiero riguardo “Costruzioni. Marzo. Anno su anno. Blocco europeo -15.4%, Italia -35.4%.

I commenti sono chiusi.