Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Stati Uniti, Trump

Trump. Discorso sullo Stato dell’Unione. Pelosi lo straccia platealmente.

Giuseppe Sandro Mela.

2020-02-05.

2020-02-05__Trump 001

«”Il socialismo distrugge le nazioni”»


«Nancy Pelosi, strappa la copia del discorso sullo Stato dell’Unione di Donald Trump»

«Le immagini mostrano chiaramente come la speaker della Camera, appena il presidente ha terminato il suo intervento, ha strappato la copia del discorso»

«Stiamo andando avanti a un ritmo che era inimmaginabile poco tempo fa, e non ci torneremo mai più!»

«”gli anni del decadimento economico sono finiti”»

«”in soli tre brevi anni abbiamo infranto la mentalità del declino americano e abbiamo respinto il ridimensionamento del destino americano”»

«”Non permetteremo mai al socialismo di distruggere l’assistenza sanitaria americana!”»

«”Il socialismo distrugge le nazioni, ma ricorda sempre che la libertà unifica l’anima”»

«”Le nostre scoperte più brillanti non sono ancora note. Le nostre storie più elettrizzanti non sono ancora state raccontate. I nostri più grandi viaggi non sono ancora stati fatti”»

* * * * * * *

Nancy Pelosi ed i liberal democratici odiano di odio viscerale e mortale Mr Trump, e lo dimostrano con ogni mezzo: sono socialisti fin nel midollo.

Ma i successi economici e politici del presidente possono essere contrapposti solo producendo idee politiche ed economiche adeguate a convincere gli Elettori americani.

Tutti i potenziali candidati democratici alla White House sono vecchietti ottuagenari, le idee dei quali affondano in settanta anni or sono: ma il mondo è cambiato. Lo si voglia o meno.

*


Pelosi strappa copia discorso Trump

Gelo fra i due, Trump non le stringe la mano.

Nancy Pelosi, strappa la copia del discorso sullo Stato dell’Unione di Donald Trump. Le immagini mostrano chiaramente come la speaker della Camera, appena il presidente ha terminato il suo intervento, ha strappato la copia del discorso. Ma la serata era già iniziata all’insegna del gelo fra i due, con Trump che ha evitato di stringerle la mano e Pelosi che lo ha presentato accantonando i rituali dell’occasione.

*


Stato Unione, Trump e il “grande ritorno americano”

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha salutato il “grande ritorno americano” nel suo terzo discorso sullo Stato dell’Unione, della durata di un’ora e 18 minuti. “Stiamo andando avanti a un ritmo che era inimmaginabile poco tempo fa, e non ci torneremo mai più!”, ha detto in linea con il tono ottimistico scelto per il discorso, affermando che ”gli anni del decadimento economico sono finiti”. Riferendosi, senza citarlo, al suo predecessore Barack Obama, Trump ha quindi detto che “in soli tre brevi anni abbiamo infranto la mentalità del declino americano e abbiamo respinto il ridimensionamento del destino americano”.

Trump non ha risparmiato colpi ai democratici, compresi i candidati di sinistra come Bernie Sanders che lo sfidano alla corsa alla presidenza. “Non permetteremo mai al socialismo di distruggere l’assistenza sanitaria americana!”, ha detto il presidente. “Il socialismo distrugge le nazioni, ma ricorda sempre che la libertà unifica l’anima”, ha aggiunto Trump. “Le nostre scoperte più brillanti non sono ancora note. Le nostre storie più elettrizzanti non sono ancora state raccontate. I nostri più grandi viaggi non sono ancora stati fatti”, ha concluso.

Un pensiero riguardo “Trump. Discorso sullo Stato dell’Unione. Pelosi lo straccia platealmente.

I commenti sono chiusi.