Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Senza categoria

Leu chiede 400,000 euro per celebrare i cento anni del Pci. Nella manovra.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-12-10.

2019-12-10__Gulag__001

«Un emendamento di Leu inserisce quasi mezzo milione in 2 anni per celebrare la fondazione del Partito comunista»

«Quattrocentomila euro per festeggiare i 100 anni dalla nascita del Pci»

«ammonta a 200mila euro per gli anni 2020 e 2021. …. Su questo punto si è scatenata l’ironia e la rabbia dei leghisti. «È una vergogna, ognuno festeggia i partiti che vuole», attacca Matteo Salvini. E poi: «Dicono che non ci sono fondi… Ma se ne escono con queste castronerie: fatelo coi vostri soldi l’anniversario, non coi soldi degli italiani»

«Eh sì, tengono in ostaggio la legge di bilancio per questioni fondamentali»

* * *

«Il libro nero del comunismo (Le Livre noir du communisme: Crimes, terreur, répression), a cura dello storico del comunismo Stéphane Courtois, è una raccolta di saggi sugli Stati comunisti e sui crimini e abusi compiuti dai regimi di tali stati. I saggi sono scritti da diversi ricercatori del CNRS francese, alcuni già collaboratori di François Furet, autore di un precedente libro sull’argomento, ossia Il passato di un’illusione. Il libro fu originariamente pubblicato nel 1997 dalla Éditions Robert Laffont»

«L’enfasi del testo è spesso sul resoconto di tali crimini in termini numerici (in genere ricavati dal lavoro di altri autori) per arrivare a un totale stimato di 100 milioni di vittime del comunismo»

* * * * * * *

Ricordare con cerimonie l’ideologia più sanguinaria mai vista in questo povero mondo è idea satanica.

E come si potrebbero dimenticare le parole di lode che il Pci intesseva per Pol Plot, sotto il cui regime comunista negli anni settanta si attuò il genocidio di due milioni di esseri umani? Tutti zitti con il muso nella greppia.

No. Noi non dimentichiamo.

E le sardine cantano Bella Ciao?

Si fanno complici dello sterminio di cento milioni di esseri umani. Lo avvallano.

*


Nella manovra 400 mila euro per i 100 anni del Pci. L’ira di Salvini: «Vergogna»

Un emendamento di Leu inserisce quasi mezzo milione in 2 anni per celebrare la fondazione del Partito comunista. Bufera in Parlamento.

«Quattrocentomila euro per festeggiare i 100 anni dalla nascita del Pci». La richiesta è stata avanzata da Vasco Errani, senatore di Leu, assieme ai colleghi Daniele Manca e Francesco Verducci, con un emendamento alla manovra. La richiesta di integrazione è stata avanzata proprio mentre infuria il rush finale prima del voto sulle previsioni di spesa dello Stato per il 2020.

Nel dettaglio, l’emendamento prevede uno stanziamento per l’organizzazione e «lo svolgimento di iniziative» previste per il centesimo anniversario del Partito Comunista italiano, fondato a Livorno il 21 gennaio del 1921. Nell’emendamento viene chiesta una voce di spesa che ammonta a 200mila euro per gli anni 2020 e 2021.

Su questo punto si è scatenata l’ironia e la rabbia dei leghisti. «È una vergogna, ognuno festeggia i partiti che vuole», attacca Matteo Salvini. E poi: «Dicono che non ci sono fondi… Ma se ne escono con queste castronerie: fatelo coi vostri soldi l’anniversario, non coi soldi degli italiani». Mentre il deputato del Carroccio Claudio Borghi ironizza: «Eh sì, tengono in ostaggio la legge di bilancio per questioni fondamentali».