Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Sardine. Qualcuno inizia a mandarle al diavolo. Anversa.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-11-30.

Giacobini Sanculotti 001

«Anversa  è una città di 506.922 abitanti del Belgio settentrionale, la più importante nella regione delle Fiandre, una delle tre regioni dello Stato, e il capoluogo della provincia omonima.

Si tratta del comune più popoloso del Belgio, esclusa dunque la sua area metropolitana (la quale è, invece, la seconda nel Paese dopo quella formata dalla Regione di Bruxelles-Capitale). Inoltre il suo porto, importante sbocco verso il mare del Nord attraverso l’estuario del fiume Schelda, è il secondo più grande d’Europa dopo l’Europoort di Rotterdam.» [Fonte]

*


«Da una settimana abbiamo chiesto alle autorità di Anversa l’autorizzazione per manifestare il due dicembre in piazza il nostro dissenso alle politiche della paura e dei muri, quelle di Matteo Salvini e di Vlaams Belang. Ad oggi, a distanza di pochissimi giorni e col fine settimana di mezzo, non abbiamo avuto alcuna risposta»

*

Ma per quale motivo le sardine avrebbero voluto migrare ad Anversa per fare una dimostrazione di piazza?

Lega: Matteo Salvini il 2 dicembre a Bruxelles e ad Anversa

«Il leader della Lega Matteo Salvini sarà a Bruxelles e ad Anversa nella giornata di lunedì 2 dicembre 2019. – Dalle 16.00 alle 16.30, informa una nota, nella sala stampa “Anna Politkovskaja” Salvini terrà una conferenza stampa con Marco Zanni, presidente del gruppo Identità e Democrazia e Marco Campomenosi, capo delegazione del Carroccio, sul tema “Priorità del gruppo Id per il 2020”. – Alle 20, Salvini sarà invece nello storico edificio Handelsbeurs-Borsa di Anversa, nelle Fiandre, per l’incontro pubblico “Niewe Hoop Voor Europa” (“Una nuova speranza per l’Europa”) organizzato dal gruppo Identità e Democrazia (ID), alla presenza degli europarlamentari Gerolf Annemans (presidente partito ID), Harald Vilimsky (FPO), Jordan Barella (Rassemblement National) e di Tom Van Grieken, presidente di Vlaams Belang. L’evento di Anversa sarà preceduto da un breve punto stampa con i media locali attorno dalle 19.00 alle 19.30.»

*

Riassumendo.

Le sardine avrebbero voluto andarsene in trasferta ad Anversa per poter contestare in loco Mr Matteo Salvini, colui che definiscono essere il loro arcinemico.

Ma spedire 6,000 sardine ad Anversa avrebbe anche avuto un suo costo. In ogni caso Anversa non li degna nemmeno di una risposta.

Difficile pensare a meno di 1,200 euro a testa, tra biglietti aerei, due pernottamenti, ed un minimo di vitto ed un qualche argent de poches.

Conto totale 7.2 milioni di euro.

Possibile che a nessun giudice di avanguardia non sia venuto in mente di indagare donde provenga sì tale dovizia di liquidi? Forse che questo non sarebbe un finanziamento illecito ad una formazione politica?

*


Sardine, manca autorizzazione, niente manifestazione Anversa

Da una settimana chiesti permessi ma ad oggi nessuna risposta.

BRUXELLES – “Da una settimana abbiamo chiesto alle autorità di Anversa l’autorizzazione per manifestare il due dicembre in piazza il nostro dissenso alle politiche della paura e dei muri, quelle di Matteo Salvini e di Vlaams Belang. Ad oggi, a distanza di pochissimi giorni e col fine settimana di mezzo, non abbiamo avuto alcuna risposta”. Lo annuncia il gruppo “6.000 Sardine in Belgio” su Facebook, rendendo noto che il 2 dicembre non ci sarà una manifestazione ad Anversa “a meno di non ricevere una surreale autorizzazione lunedì mattina”.