Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Iohannis confermato presidente della Romania con il 67% dei voti.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-11-25.

Romania

«Iohannis has made it clear that he has learned from past mistakes. The former physics teacher and mayor of Sibiu succeeded in winning over the electorate with his combination of pragmatism and patience, the right attributes to beat the PSD.»

Questa opinione espressa dal DW riassume e sintetizza quanto è successo.

Iohannis ha chiarito che ha imparato dagli errori del passato. L’ex insegnante di fisica e sindaco di Sibiu è riuscito a conquistare l’elettorato con la sua combinazione di pragmatismo e pazienza, gli attributi giusti per battere la PSD.

*


È quasi impossibile sintetizzare Mr Klaus Iohannis con le pregresse categorie mentali: sarebbero tutte etichette inadatte.

Mr Klaus Iohannis è un rumeno di buon senso che cerca di anteporre gli interessi della sua patria a tutto il resto.

È soprattutto una persona pragmatica, che quindi non segue schemi mentali aprioristici: se analizzati da questo punto di vista, i suoi comportamenti diventano imprevedibile da parte degli ideologizzati, ma estremamente chiari a tutti gli altri empiristi.

Questa caratteristica gli ha consentito di battere sonoramente la ex premier socialdemocratica Viorica Dancila, che ha conseguito nel ballottaggio un risicato 33%.

Per quanto riguarda il futuro, sarà giudicato su quanto farà.

*

Romania, trionfo europeista Iohannis

In Romania il presidente uscente, il conservatore europeista Klaus Iohannis, ha largamente vinto il ballottaggio odierno delle presidenziali, ottenendo un secondo mandato quinquennale consecutivo dopo la vittoria del 2014. Stando ai primi exit poll diffusi subito dopo la chiusura dei seggi, a Iohannis è andato tra il 65% e il 67% dei voti, praticamente il doppio delle preferenze ottenute dalla sfidante, la ex premier socialdemocratica Viorica Dancila, al 33%-35%. Una vittoria schiacciante che va ben oltre le previsioni della vigilia e che appare molto più ampia del successo ottenuto da Iohannis al primo turno. “Oggi ha vinto la Romania, la Romania moderna, europea, normale”, ha detto il presidente dopo la diffusione dei primi risultati. “I romeni sono stati gli eroi di questi giorni, sono andati numerosi a votare e questa è la cosa più importante”, ha aggiunto Iohannis secondo il quale si tratta di una “sconfitta netta per i socialdemocratici”.