Pubblicato in: Senza categoria

Elezioni regionali. Riepilogo. 2017 – 2020.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-11-23.

2019-11-03__Regioni__000

 

2019-11-03__Regioni__001

 

2019-11-03__Regioni__002

Nel 2020 si voterà per le elezioni regionali in Emilia Romagna, Calabria, Campania, Liguria, Marche, Puglia, Toscana, e Veneto. Di queste, Liguria e Veneto hanno governatori e giunte di centrodestra, il rinnovo delle quali sembrerebbe essere scontato. Le altre sei hanno governatori del pd, il rinnovo dei quali appare molto problematico, specie ora che M5S avrebbe deciso di presentarsi alle elezioni con un sua propria lista.

Lega e cdx hanno vinto consecutivamente in Lombardia, Molise, Friuli Venezia Giulia, Valle d’Aosta, Trentino, Abruzzo, Sardegna, Basilicata, Piemonte ed Umbria.

Se il Governo nazionale ha massima importanza, immediatamente dopo si collocano i Governatori e le Giunte Regionali, le quali esercitano una grande potere locale.

Liguria e Veneto non dovrebbero dare problemi nel rinnovo degli attuali governatori.

Le restanti sei regioni hanno al momento tutte giunte rosse.

Ma in tutte e sei il centrodestra presenta ottime percentuali di intenzione di voto.

Se però, come potrebbe essere possibile, la Lega vincesse in tutte e sei, al pd non resterebbe altro che la regione Lazio.

Ma con la quasi totalità di regioni di centrodestra, la vita di un governo rosso-giallo potrebbe essere davvero amara.