Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Umbria. La diaspora dei voti ex-M5S ed ex-PD. Ecco dove sono andati.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-10-29.

2019-10-29__Umbria__Flussi

In Umbria il M5S ha conseguito il 7.4%.

Interessante studiare dove si siano riversati i voti dei transfughi, specie poi tenendo conto che alle prossime elezioni ci sarà da spartire anche quel 7.4% per il momento rimasto.

*

«il 66,4% degli elettori dem ha confermato il voto al proprio partito»

«il 19% ha deciso di astenersi»

«un altro 9,2% ha cambiato partito ma sempre all’interno del centrosinistra»

«Il centrodestra ha tuttavia mantenuto invariato il 79,1% del suo elettorato. Che si è quindi fidelizzato»

* * * * * * *


Sole 24 Ore. 2019-10-28. Dove sono andati i voti M5S: un terzo all’astensione, quasi un sesto al centrodestra

Dove sono andati i voti del M5S? È questo l’interrogativo che si impone scorrendo i risultati delle elezioni umbre. E la risposta arriva dall’analisi dei flussi fatta da Swg. Un terzo di chi alle Europee aveva votato il Movimento, alle regionali umbre ha optato per l’astensione e quasi un sesto ha scelto per partiti di centrodestra: il 6,9% ha votato Fdi e il 6,6% ha votato Lega.

Come si è comportato l’elettore M5S

In Umbria i Cinque stelle avevano ottenuto alle Europee il 14,6%. Una percentuale che si è ridotta al 7,4% alle regionali di ieri. Dove è andato quel 7,2% che non ha rinnovato il voto per il partito di Di Maio? Il 33,1% dei ”traditori” si è rifugiato nel non voto; il 13,5% ha votato per un partito di centrodestra (rispettivamente il 6,9% per la Meloni e il 6,6% per Salvini, il 4,3% ha scelto il Pd, il 5,2% ha votato altri partiti di centrosinistra e il 4,1% ha optato per il 4,1 per cento.

Anche il Pd penalizzato dall’astensione

Il Pd passa dal 24% delle Europee al 22,3%. Il flusso in uscita è soprattutto diretto verso l’astensione. Se il 66,4% degli elettori dem ha confermato il voto al proprio partito, il 19% ha deciso di astenersi, un altro 9,2% ha cambiato partito ma sempre all’interno del centrosinistra, il 2,3% ha votato Lega e l’1,5% per il Movimento Cinque stelle.

Da chi ha preso voti il centrodestra

Il centrodestra aveva in Umbria alle Europee il 51,2% e porta questo risultato al 57,5%. Da chi riceve il 6,3% in più? Il 13,7% viene da precedenti astensionisti, il 3,4% da ex elettori M5S e il 3,2% da ex elettori di centrosinistra. Il centrodestra ha tuttavia mantenuto invariato il 79,1% del suo elettorato. Che si è quindi fidelizzato. Almeno tra maggio e ottobre. C’è da dire tuttavia che anche il partito di Salvini ha perso qualcosa, seppure molto poco. Passando dal 38,2% al 36,9% ha ceduto un 1,3%. Dove sono andati questi voti? Per il 12,1% all’astensione, per il 7,1% a Fdi e per i’8,2% ad altri partiti del centrodestra.

Un pensiero riguardo “Umbria. La diaspora dei voti ex-M5S ed ex-PD. Ecco dove sono andati.

I commenti sono chiusi.