Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Italia Viva accoglie un’altra deputata transfuga. Giuseppina Occhionero.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-10-25.

Gatto che salta

Con un triplo salto mortale all’indietro, carpiato con doppio avvitamento, la on Giuseppina Occhionero abbandona la Leu per confluire in Italia Viva, ossia dalla sinistra accesa ad un centro anodino.

«”Ho scelto di aderire a Italia Viva perché mi riconosco in un progetto che guarda al futuro, alla crescita del Paese e dei suoi territori, che parte da dichiarazioni di identità forti, come il femminismo e l’ambientalismo, il merito e l’equità, e ha il coraggio di declinarle nei programmi e negli stessi organismi di partito”.»

«È un progetto coerente con la mia idea di fare politica, con i miei valori, che punta sulle donne e che permette di dare centralità anche al territorio che rappresento, troppo spesso dimenticato»

«Con Italia Viva …. sono consapevole di essere parte di una squadra coesa, capace di impegnarsi per allargare la partecipazione agli amministratori locali e anche a tutti quelli che non fanno politica dentro i palazzi»

«Ora è il momento di mettersi in campo superando le differenze e, anzi, considerandole un valore. Il mio impegno è con Italia Viva …. per far crescere il Paese, a partire dal lavoro sul territorio»

* * * * * * *

Zingaretti, Di Maio e Conte si sono riuniti a Nanni per conteggiare le perdite.

*


Occhionero lascia Leu e approda a Italia Viva

“Ho scelto di aderire a Italia Viva perché mi riconosco in un progetto che guarda al futuro, alla crescita del Paese e dei suoi territori, che parte da dichiarazioni di identità forti, come il femminismo e l’ambientalismo, il merito e l’equità, e ha il coraggio di declinarle nei programmi e negli stessi organismi di partito”. Così la deputata Giuseppina Occhionero annuncia la sua adesione al gruppo parlamentare di Italia Viva.

“È un progetto coerente con la mia idea di fare politica, con i miei valori, che punta sulle donne e che permette di dare centralità anche al territorio che rappresento, troppo spesso dimenticato. Con Italia Viva – continua – sono consapevole di essere parte di una squadra coesa, capace di impegnarsi per allargare la partecipazione agli amministratori locali e anche a tutti quelli che non fanno politica dentro i palazzi”.

“Oggi ringrazio le donne e gli uomini di Leu, ma è con dispiacere che devo ammettere che non siamo riusciti a vincere la sfida di divenire un gruppo politico realmente unitario e capace di affrontare le sfide dell’oggi e del futuro. Ora è il momento di mettersi in campo superando le differenze e, anzi, considerandole un valore. Il mio impegno è con Italia Viva – conclude Occhionero – per far crescere il Paese, a partire dal lavoro sul territorio”.

*


Occhionero per Renzi. New entry in Italia Viva

«New entry per Italia Viva alla Camera. La deputata Giuseppina Occhionero lascia Leu per aderire alla formazione politica di Matteo Renzi. “ho seguito i lavori della Leopolda e mi è piaciuto il progetto, è valido e guarda al futuro”»