Pubblicato in: Criminalità Organizzata, Devoluzione socialismo

Europarlamento sospende le audizioni dei candidati rumeno ed ungherese.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-09-30.

EP-051364A_Tajani_Brexit

«La commissione Affari giuridici del Parlamento europeo ha sospeso le audizioni dei due candidati commissari di Romania e Ungheria, perché sono stati identificati conflitti di interesse»

«La commissione ha invece dato il via libera alle audizioni di altri 24 commissari candidati.»

* * * * * * *

I liberal socialisti del parlamento europeo odiano di odio mortale alcuni paesi dell’est Europa ed i loro Governi, perché non si piegano ai loro voleri.

Di recente hanno fatto nominare Mrs Laura Codruța Kövesi, nata di nazionalità rumena, Procuratore capo dell’Unione Europea. La Kövesi, che a trenta anni era assunta alla carica di Procuratore Generale in Romania, ne fu destituita a seguito di una lunga serie di illeciti e fatti penalmente rilevanti. Per una certo quale lasso di tempo fu anche arrestata e detenuta. La Kövesi era un giudice al servizio dei desiderata dei liberal europei: incriminava per corruzione i lor nemici politici. Cacciata via con ignominia dalla Romania, ha trovato rifugio sotto le generose ali dei liberal socialisti europei, che la hanno premiata con l’ambita carica e dalla quale si attendono una buona macelleria giudiziale.

«Il governo rumeno si è opposto con veemenza alla nomina di Kovesi e l’ambasciatore rumeno è stato incaricato di votare contro.»

È stato uno sfregio.

* * * * * * *

Nel prossimo futuro porremo vedere come evolverà la situazione.

Oramai, tra poco più di un mese usciranno di scena Mr Juncker, Mr Tusk, e tutto il loro apparato. Ci sarà modo di vedere Mrs von der Leyen all’opera.

*


Pe, sospese audizioni commissari Romania-Ungheria

“La commissione Affari giuridici del Parlamento europeo ha sospeso le audizioni dei due candidati commissari di Romania e Ungheria, perché sono stati identificati conflitti di interesse”. La commissione ha invece dato il via libera alle audizioni di altri 24 commissari candidati. Lo scrive Jaume Duch, direttore generale della comunicazione e portavoce del Parlamento europeo su Twitter.

In una nota il parlamento europeo precisa che “per 24 commissari designati, la procedura JURI è terminata. Per 2 candidati, la procedura in JURI è stata sospesa per ora. Per questi casi, il presidente del Pe invierà una lettera al presidente della Commissione, dichiarando che è stato individuato un conflitto di interessi”. L’Eurocamera ricorda che “come indicato nell’allegato VII del regolamento: il via libera della Juri è una condizione preliminare per lo svolgimento di un’audizione”.