Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Senza categoria, Unione Europea

EU. Lamberts (Grüne) dichiara che M5S è un’azienda in mano del solo Casaleggio.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-09-29.

unione europea 001

Nell’Europarlamento il M5S sta cercando un gruppo parlamentare nel quale potersi trasferire. Operazione invero non molto semplice. Questa a seguito è la prima risposta dei Grüne.

«Eurodeputato ecologista, ‘vero capo M5s è Casaleggio’»

«Incontreremo i cinque stelle e ascolteremo quello che hanno da dire»

«Le nostre preoccupazioni sul M5s sono note. Nonostante votino come noi su moltissimi temi, abbiamo a che fare con un’organizzazione che non è un partito, ma un’azienda nelle mani di una sola persona” e questo “non è in linea con i criteri democratici”.»

«”Abbiamo visto che il signor Casaleggio, il vero capo del partito – ha sottolineato Lamberts – si sente perfettamente a suo agio quando incontra Steve Bannon, che non è esattamente uno dei pensatori chiave dell’ideologia ‘verde’. Siamo molto sospettosi sull’organizzazione, anche se cooperiamo molto bene con le persone” nel Parlamento Ue.»

«Sull’ipotesi di una cooperazione con il M5s, Lamberts ha quindi concluso: “Siamo cauti, molto cauti”.»

* * * * * * *

Se queste sono le premesse, sarà dura per M5S transitare nel gruppo parlamentare Grüne.

– M5S è un’azienda;

– ‘vero capo M5s è Casaleggio’;

– un’organizzazione che non è un partito;

– non è in linea con i criteri democratici.

* * *

Un giudizio tranchant.


Ansa. 2019-09-28. Lamberts (Verdi), M5s è azienda in mano a uno solo

Eurodeputato ecologista, ‘vero capo M5s è Casaleggio’.

“Incontreremo i cinque stelle e ascolteremo quello che hanno da dire. Le nostre preoccupazioni sul M5s sono note. Nonostante votino come noi su moltissimi temi, abbiamo a che fare con un’organizzazione che non è un partito, ma un’azienda nelle mani di una sola persona” e questo “non è in linea con i criteri democratici”. Così il co-presidente dei Verdi europei, l’eurodeputato Philippe Lamberts, interrogato sulle aspettative per l’incontro di oggi con il Movimento 5 Stelle.

“Abbiamo visto che il signor Casaleggio, il vero capo del partito – ha sottolineato Lamberts – si sente perfettamente a suo agio quando incontra Steve Bannon, che non è esattamente uno dei pensatori chiave dell’ideologia ‘verde’. Siamo molto sospettosi sull’organizzazione, anche se cooperiamo molto bene con le persone” nel Parlamento Ue. “Immaginatevi – ha aggiunto – se due anni e mezzo fa avessimo preso a bordo i cinquestelle: ci saremmo trovati a confrontarci, prima delle elezioni, con la maggiore delegazione nei Verdi che era insieme all’estrema destra” in Italia. Sull’ipotesi di una cooperazione con il M5s, Lamberts ha quindi concluso: “Siamo cauti, molto cauti”.