Pubblicato in: Devoluzione socialismo

PA. Assente dal lavoro per malattia era a Sharm El Sheik. E non era un magistrato.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-07-06.

Parma. Basilica Cattedrale 001

«Mentre era assente dal lavoro per malattia, viaggiava all’estero, a Sharm El Sheik, sul Mar Rosso»

«Dal 2009 ad oggi l’uomo avrebbe sfoderato un paio di stampelle e, simulando un problema fisico, ha usufruito di lunghe assenze per malattia»

«mancare dal posto di lavoro dal 2015»

«L’indagine ha preso il via dalla denuncia del dirigente del settore Sviluppo organizzativo e controllo strategico del Comune»


Sindaco di Parma dal 2012, Federico Pizzarotti ha militato dapprima nel Movimento Cinque Stelle, quindi ha patrocinato una lista indipendente: ha vinto i ballottaggio con il 60.22% dei voti validi.

La sua è storia da manuale. Accusato di abuso di atti di ufficio, denuncia poi archiviata, è radiato e non più riammesso nel M6S, che perde così una persona valida.

Non frappone ostacoli all’operato del dirigente del settore Sviluppo organizzativo e controllo strategico del Comune, ed ecco che la truffa emerge.

Se nessuno intende generalizzare a tutti i dipendenti delle pubbliche amministrazioni un simile comportamento truffaldino, nel contempo ci si domanda perché mai non siano stati i colleghi dell’assenteista a denunciarlo.

Siamo alieni da parole grevi, ma ciò lascia il sospetto di una complicità.


Ansa. 2019-07-05. Dipendente comunale assente per malattia ma è al Mar Rosso

Mentre era assente dal lavoro per malattia, viaggiava all’estero, a Sharm El Sheik, sul Mar Rosso. Oppure girava per la città, in bici, a piedi, in auto o sui mezzi pubblici, presentando falsi certificati medici. Lo ha scoperto la Guardia di Finanza che ha eseguito un sequestro di 57mila euro, disposto dal Gip su richiesta della Procura, nei confronti di un dipendente del Comune di Parma e di tremila euro nei confronti della moglie, accusata di essere complice nella truffa. Dal 2009 ad oggi l’uomo avrebbe sfoderato un paio di stampelle e, simulando un problema fisico, ha usufruito di lunghe assenze per malattia. Nei primi anni restava a casa dal lunedì al giovedì, poi ha man mano aumentato le proprie assenze fino a mancare dal posto di lavoro dal 2015, ‘diluendo’ le assenze per non perdere parte dello stipendio. L’indagine ha preso il via dalla denuncia del dirigente del settore Sviluppo organizzativo e controllo strategico del Comune.