Pubblicato in: Fisco e Tasse, Stati Uniti

Bernie Sanders propone di annullare il debito degli studenti. 1.6 trilioni Usd.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-06-28.

Animali_che_Ridono__007_Gufo

Il senatore Bernie Sanders, 78enne, nominalmente indipendente ma forse più vicino alla ideologia comunista che a quella liberal democratica, si propone di correre per la campagna elettorale presidenziale del 2020.

Di questi tempi ha lanciato una proposta sulla quale sarebbe da pensare a lungo prima di cassarla oppure approvarla: sarebbe necessario fare molto bene i conti, dato l’impegno finanziario necessario.

Mr Sanders constata come negli Stati Uniti vi siano circa 42 milioni di persone, ex-studenti universitari, oberati dai debiti contratti per conseguire il diploma. La cifra totale sarebbe circa 1.6 trilioni Usd, che salirebbero a circa due trilioni tenendo conto delle spese collegate. Propone di cancellare tali debiti.

Il nodo reale sarebbe che i giovani laureati trovano in media lavoro, ma con stipendi troppo bassi per poter estinguere i debiti contratti.

Si pongono numerosi quesiti.

In primo luogo, dove e come trovare la copertura per questa cifra davvero immensa. Sono emerse alcune proposte, ma nessuna permetterebbe la copertura totale dell’impegno di spesa.

In secondo luogo, data l’entità della somma necessaria, ci si domanda se questa sia effettivamente una priorità.

In terzo luogo, l’annullamento dei debiti farebbe riversare simultaneamente nel sistema economico americano una liquidità di entità tale da poter anche destabilizzare l’intero sistema.

In quarto luogo, questo provvedimento andrebbe a beneficio della classe media, che negli ultimi decenni è stata caricata di tasse.

* * * * * * *

Sarebbe una proposta da valutare con cura ma al di là delle questioni di propaganda elettorale.

Magari, già il dimezzamento dei debiti universitari ridurrebbe l’impegno di spesa, rendendolo più fattibile,  e potrebbe generare lo stesso un indotto proficuo.

Però, dal nostro sommesso punto di vista, senza uno studio econometrico bipartisan che analizzi numericamente tutte le possibili soluzioni, potrebbe essere proficuo il non argomentare ulteriormente con le sole parole.

A latere, ma non meno importante, sarebbe il chiarimento del problema giuridico. Gli ex studenti sono infatti persone fisiche che hanno volontariamente contratto dei debiti, mentre Mr Saunders invoca un intervento con denaro pubblico.

Da ultimo, ma non per ultimo, resterebbe il problema del fatto che il conseguimento della laurea non comporta di norma l’accesso a zone stipendiali tali da poter rifondere il debito contratto, anche per la crescente ressa verso facoltà senza sbocchi lavorativi.


Bernie Sanders to Propose Canceling All $1.6 Trillion of Student Debt

Sen. Bernie Sanders (I-VT) on Monday will propose legislation canceling all $1.6 trillion worth of U.S. student debt, according to a report.

The 2020 White House contender will unveil the bill alongside Congressional Progressive Caucus co-chair Rep. Pramila Jayapal (D-WA) and Rep. Ilhan Omar (D-MN), per the Washington Post. The plan goes further than a signature proposal by Sen. Elizabeth Warren (D-MA) as the two jockey for support from the party’s progressive base in the Democrat presidential primary.

Sanders’ effort on student loans, entitled the College For All Act, would cancel $1.6 trillion of debt, claiming to save the average borrower roughly $3,000 a year. It is estimated to cost a staggering $2 trillion and be paid for by a series of “Wall Street” taxes on such things as stock trades, bonds, and derivatives, according to the proposal.

Warren’s plan, which she has suggested in a Medium post, will be introduced as legislation, would be paid for by imposing a 2 percent fee on fortunes greater than $50 million, a wealth tax designed to target the nation’s top 0.1 percent of households. Warren projects the levy would raise $2.75 trillion over 10 years, enough to pay for a universal child-care plan, free tuition at public colleges and universities, and student loan debt forgiveness for an estimated 42 million Americans — with revenue left over.

By forgiving all student debts, Sanders said the proposal addresses an economic burden for 45 million Americans. The key difference is that Warren’s plan considers the income of the borrowers, negating $50,000 in debt for those earning less than $100,000 per year and affecting an estimated 42 million people in the U.S.

“This is truly a revolutionary proposal,” Sanders said in a statement to the Post. “In a generation hard hit by the Wall Street crash of 2008, it forgives all student debt and ends the absurdity of sentencing an entire generation to a lifetime of debt for the ‘crime’ of getting a college education.”

Annunci