Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Fisco e Tasse, Unione Europea

Italia. Ogni automezzo paga mediamente 1,483.39 euro di tasse all’anno.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-05-11.

2019-05-08__Auto__001

Tutti sanno che il possesso di un’autovettura è un lusso sibaritico che possono concedersi solo ed esclusivamente persone particolarmente doviziose. Poi, quasi di norma, codeste persone cercano di mimetizzarsi come operai addetti alla produzione, dipendenti delle pubbliche amministrazioni, artigiani e così via. Taluni arrivano persino alla sfacciataggine di dire che l’automobile serve loro per il lavoro, quando è cosa nota che gli agenti di commercio girano a piedi con la massimo un paio di muli al seguito.

2019-05-08__Auto__002

*

«Gli automobilisti tedeschi versano, infatti, ben 92 miliardi di euro»

*

«Al secondo posto c’è la Francia con 79 miliardi»

*

«Al terzo posto, l’Italia con 74,4 miliardi»

*

«Il dato più clamoroso riguarda il bollo, cioè la tassa di possesso»

*

«I francesi pagano appena 700 milioni l’anno complessivamente rispetto ai 6,8 che versano gli italiani»

*

«Paghiamo anche di più di Iva sulla vendita mentre di tasse e accise sui carburanti e lubrificanti i francesi pagano più di noi: 39,2 miliardi rispetto a 35,9»

* * * * * * * *

Le autovettura sono a tutto il 2016 in Italia 37,857,238, mentre il parco veicolare totale assomma a tutto il 2016 a 50,155,380 mezzi, secondo Comuni di Italia.

In termini medi, ogni automezzo paga di tasse allo stato 1,483.39 euro.

Questi italiani sono davvero gran signori.

*


È stato reso pubblico questo interessante Report:

Gli automobilisti pagano 74,4 miliardi l’anno di tasse

Terzi in Europa dopo Germania e Francia. Imposte e accise sui carburanti valgono 35,9 miliardi

Quanto pagano gli italiani per il possesso e l’uso di un’automobile. Certamente tanto, forse troppo. Le tasse sulle automobili permettono, infatti, allo Stato italiano di incassare ogni anno qualcosa come 74,4 miliardi di euro.

Quante tasse sulle auto

Il grafico sopra mostra la classifica europea dei Paesi dove gli automobilisti versano di più allo Stato per il solo fatto di comprare, possedere e usare un’automobile. Una premessa fondamentale: i numeri indicati dal grafico sono espressi in valore assoluto, cioè in miliardi di euro. Ovviamente la quantità di denaro che gli automobilisti versano è superiore, tendenzialmente, nei Paesi più popolosi. Nessuna sorpresa, quindi, che in testa alla classifica ci sia la Germania. Gli automobilisti tedeschi versano, infatti, ben 92 miliardi di euro. Al secondo posto c’è la Francia con 79 miliardi e, al terzo posto, l’Italia con 74,4 miliardi.

Il confronto corretto, vista la premessa, è quindi tra Italia e Francia dato che italiani e francesi sono circa 60 milioni. Sono Paesi non paragonabili con la Germania che di abitanti ne ha oltre 80 milioni.

E il taglio delle accise?

Ma oltre a vedere quanto gli automobilisti versano in termini di tasse, si può sapere anche come è suddiviso il versamento a seconda dei vari balzelli che gravano sulle quattro ruote. Ecco il grafico.

Se si confrontano Italia e Francia il dato più clamoroso riguarda il bollo, cioè la tassa di possesso. I francesi pagano appena 700 milioni l’anno complessivamente rispetto ai 6,8 che versano gli italiani. Paghiamo anche di più di Iva sulla vendita mentre di tasse e accise sui carburanti e lubrificanti i francesi pagano più di noi: 39,2 miliardi rispetto a 35,9. Potremmo pagare ancora meno, in realtà, se solo la promessa del governo di ridurre, se non eliminare definitivamente, le accise sui carburanti fosse stata mantenuta, un anno fa. Tra l’altro il settore automotive ha anche smesso di essere la locomotiva dell’industria italiana: come ha spiegato Truenumbers in questo articolo, infatti, per numero di dipendenti, siamo solo settimi in Europa. Colpa di chi? Soprattutto delle delocalizzazioni.

* * * * * * *

Annunci