Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Unione Europea. Orban abbandona Weber al suo destino.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-05-08.

Plutarco. Come trarre vantaggio dai Nemici. 001

«Orban ha spiegato di aver cambiato posizione quando Weber aveva detto che non voleva diventare presidente della Commissione con i voti degli ungheresi»

*

«Weber has said he does not want to be commission president with the votes of the Hungarians»

*

I tedeschi sono sempre stati abilissimi diplomatici. L’apice fu raggiunto dal Cancelliere Theobald Bethmann-Hollweg, quello che nel 1914 dichiarò che i trattati erano “pezzi di carta”  e che “la necessità non conosce legge“.

Benissimo.

Così la Germania ha litigato con la Polonia, la Romania ed adesso si è conquistata un altro nemico nell’Ungheria. Con l’Italia è un epsilon piccolo a piacere più prudente, ma non usa certo guanti di velluto.

Ma queste quattro nazioni votano nel Consiglio Europeo, che è poi quello che deve proporre i nomi del Presidente e dei Commissari della Commissione Europea.

Gli ungheresi ben difficilmente voteranno per Herr Weber.

Poi, il partito popolare europeo perde i 14 eurodeputati del Fidesz, che verosimilmente potrebbero confluire nel gruppo di Mr Salvini.

Qualcuno regali ad Herr Weber questo libro:

Dale Carnegie

L’ arte di conquistar gli amici e il dominio sugli altri

Bompiani.

*


EU Observer. 2019-05-07. Orban withdraws support for Weber’s presidency bid

Hungary’s prime minister Viktor Orban said on Monday his Fidesz party no longer supports Manfred Weber, the European People’s Party (EPP)’s lead candidate to be the EU Commission’s next president. The European People’s Party and Orban agreed to suspend the Fidesz’s membership last month. “Weber has said he does not want to be commission president with the votes of the Hungarians,” Orban said, describing this as an “insult” to Hungarians.

*


Ansa. 2019-05-07. Orban, Fidesz non sosterrà più Weber (Ppe)

BERLINO – Il primo ministro ungherese Viktor Orban ed il suo partito Fidesz non sosterranno più il candidato del Partito popolare europeo (Ppe), Manfred Weber, alla guida della Commissione Ue. “Stiamo cercando un nuovo candidato”, ha detto Orban a Budapest in una conferenza stampa congiunta con Vice-cancelliere Heinz-Christian Strache (Fpoe), secondo quanto riferisce l’agenza APA. Orban ha spiegato di aver cambiato posizione quando Weber aveva detto che non voleva diventare presidente della Commissione con i voti degli ungheresi. “Se qualcuno offende un Paese in quel modo, il primo ministro del Paese offeso non può certo sostenerne la candidatura”, ha detto Orban. Fidesz è stato recentemente sospeso dal Ppe. 

Annunci