Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Giustizia, Unione Europea

Bruxelles. Laura Kövesi. Ricordatevi bene questo nome.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-03-04.

Avvoltoio 001

Di Mrs Laura Codruta Kövesi abbiamo già dovuto occuparcene.

Manco a dirlo, è la candidata dei liberal socialisti, di Mr Juncker e di Mr Tusk, alla carica di capo della Procura Europea.

Unione Europea. Quella cesta di serpi velenosi vorrebbe colpire ancora.

«EU states have already endorsed French candidate Bohnert.

For a prosecutor with an uncommon record of putting corrupt politicians behind bars, the former head of Romania’s anti-graft agency is facing one more hurdle than her rivals: the opposition of her own government.

Laura Codruta Kövesi, who was fired by Romania’s ruling Social Democrats after she put dozens of corrupt politicians behind bars, will try to convince European Parliament members in Brussels on Tuesday to support her bid to become the European Union’s first chief prosecutor after the bloc’s governments endorsed a French rival for the job.

Bohnert received almost twice as many votes from member states last week as Kövesi and Ritter did ….»

*

Nonostante che gli stati membri abbiano dato a Mr Bohnert più del doppio dei voti dati a Mrs Kövesi, Mr Juncker e Mr Tusk non sanno darsi pace e requie. vogliono molto democraticamente imporla come capo della Procura Europea. Sono infatti sodali.

* * *

La lobby romena alla Ue che frena Laura Kövesi alla Procura europea

«Nelle prossime settimane Consiglio ed Europarlamento designeranno insieme il capo della nuova Procura europea, che a partire dal 2020 guiderà le inchieste sulle frodi ai danni dei fondi Ue e nell’applicazione dell’Iva. Per la prima volta, un’autorità comune avrà il potere di indagare nei 22 Paesi che aderiscono all’iniziativa. Ma la rivoluzione sarebbe doppia, se ministri e deputati facessero la cosa giusta, nominando una donna, Laura Codruta Kövesi, ex procuratrice generale della Romania, indicata da un comitato di esperti come la persona «meglio qualificata per l’incarico», dopo un processo di selezione rigoroso. Nel suo Paese Kövesi è una leggenda. Nominata a 33 anni al vertice della Procura romena, ha perseguito la corruzione pubblica senza riguardi per nessuno, facendo condannare e mandando in prigione centinaia di esponenti politici di tutti i partiti, compreso un ex primo ministro.»

* * * * * * *

Mrs Laura Codruta Kövesi, classe 1973, a soli 33 anni fu nominata il 2 ottobre 2006 Procuratore capo della procura dell’Alta corte di cassazione e giustizia ed il 17 maggio 2013 Procuratore capo della Direzione nazionale anticorruzione della Romania.

Sembrerebbe non essere un caso che sia stata nominata dall’allora ministro della giustizia Monica Macovei.

«Lungă este galeria odraslelor nomenclaturii comuniste, opresori şi profitori ai regimului ceauşist, care au preluat democraţia noastră originală şi au reformat-o după chipul şi asemănarea înaintaşilor. În ultimul deceniu, asemenea personaje au făcut legea în România fiind promovate cu ostentaţie în funcţii-cheie ale statului, unde au produs mari prejudicii de imagine şi nu numai.

Tone de maculatură au fost scrise despre faimoasa Monica Luisa Macovei, ministru al Justiţiei în guvernul Tăriceanu (2005-2007). Tatăl beizadelei Macovei, Vasile Gherghescu, magistrat de profesie, a fost înalt demnitar în nomenclatura comunistă: consilier în Consiliul de Stat al Republicii Socialiste România cu sediul în confiscatul Palat Regal. Ca vrednic slujitor al regimului odios, Vasile Gherghescu a fost decorat cu Steaua Republicii prin decret semnat de preşedintele Nicolae Ceauşescu.» [Cotidianul]

*

Laura Codruţa Kövesi. Non si arriva ad un simile posto di potere se non si sia presentati in modo proprio da un qualcuno ben potente in opere e parole. Serve solo avere il buon senso di schierarsi per la fazione massonica che sembrerebbe essere quella vincitrice, almeno al momento. Se poi si arrivasse a posti di vertice e responsabilità a 33 anni rimarrebbe l’alea di essere protetta da un qualche uomo, organizzazione, ben potente in opere e parole.

«Laura Codruţa Kövesi, a tough assault on Masonry Chief of Judicial Inspection: “He was part of Masonry and did not write in the declaration of interests”

At the same time, he accuses his head, Lucian Netejoru, that he did not pass on to the wealth declaration his belonging at a time to a Masonic organization.

“The act was prescribed, but we have told the SCM this. The Head of the Judicial Inspection did not pass the declaration of interests that he was part of Masonry, “Laura Codruta Kövesi said in an interview with Europa FM.»

*

La Kövesi ha sposato la fazione giustizialista, ossia quella che ha usato il potere giudiziario per eliminare gli oppositori dell’élite dominante. E lo ha fatto molto bene,quasieguagliando Andrej Januar’evič Vyšinskij.

Nel 2013 Mr Victor Ponta, primo ministro, nominò Mrs Kövesi a capo della Dna, Direzione Nazionale Anticorruzione. La Kövesi ricambiò fiducia e piacere rimandando a giudizio il premier Ponta.

La Kövesi fu coinvolta nello scandalo di sospetto plagio della sua tesi di dottorato: Băsescu affermò che nel 2012 Kövesi avrebbe minacciato di arresto un funzionario della procura nel caso in cui fossero riprese le indagini sulle accuse di plagio della propria tesi di dottorato.

«A distanza di 4 anni, il 25 settembre 2016 l’ex parlamentare PSD Sebastian Ghiţă si autodenunciò alla procura dell’Alta corte, dichiarando di aver partecipato con altri funzionari alla falsificazione del rapporto della commissione tecnica del CNE che aveva scagionato la Kövesi nel 2012. Fu aperta, quindi, un’indagine per falso ideologico, mentre il gruppo d’inchiesta politica in ottobre chiese una nuova verifica della tesi al Consiglio nazionale di accreditamento dei titoli, dei diplomi e dei certificati universitari (CNATDCU), divenuto competente in materia dopo la dismissione del CNE nel 2015. Il 17 novembre 2016 la Commissione di etica dell’Università dell’Ovest di Timișoara trasmise il proprio parere al CNATDCU, sostenendo che la denuncia fosse fondata, poiché diverse parti della tesi erano simili ad altre fonti non citate» [Fonte]

Nel febbraio 2018 il ministro della giustizia Tudorel Toader richiese pubblicamente la rimozione di Laura Codruța Kövesi: Il PSD ottenne la revoca dell’incarico del procuratore capo della Direzione nazionale anticorruzione nel luglio 2018.

Non menzioniamo poi il caso Black Cube, ove Mrs Laura Codruţa Kövesi si trovò impelagata con gli agenti del Mossad, gente tranquilla e per nulla permalosi

«Ghiță affermò che Coldea e Kövesi fossero ufficiali dei servizi segreti di un paese alleato, motivo per cui Coldea era interessato a proteggere l’incarico del procuratore capo della DNA» [Fonte]

* * * * * * *

A questo punto dovrebbe essere lampante il perché Mr Juncker e Mr Tusk vorrebbero imporre Mrs Kövesi a capo della procura.

Mr Obama fece insignire la Kövesi del premio “Donna coraggiosa della Romania”.

Adesso stiamo pazientemente aspettando l’evoluzione della situazione.

Nota.

Se nominata, la Kövesi potrebbe ‘indagare’ anche in Italia.

Annunci

2 pensieri riguardo “Bruxelles. Laura Kövesi. Ricordatevi bene questo nome.

I commenti sono chiusi.