Pubblicato in: Banche Centrali, Devoluzione socialismo, Finanza e Sistema Bancario, Senza categoria, Unione Europea

Europa. Fondi di investimento. 580 chiusi e Q4 con perdite per 120 miliardi.

Giuseppe Sandro Mela.

2019-02-15.

2019-02-15__Fondi Investimento__001

Hedge Funds. 174 hanno chiuso nel terzo trimestre 2018. – Bloomberg.

«Potremmo inoltre tentare di definire “hedge fund” come lo strumento finanziario che ha la possibilità – negata ai gestori tradizionali – di usare uno o più strumenti o strategie di investimento sofisticati quali short selling, derivati, hedging e leverage».

*

«An estimated 174 hedge funds were liquidated in third quarter»

* * *

Finanza, “grandi speculatori”: l’anno nero degli hedge fund. In 580 hanno chiuso i battenti

«Che cosa ha messo in fuga le «locuste»? Più delle incertezze geopolitiche, è l’improvvisa morìa degli hedge fund, i grandi «predatori» della finanza speculativa, a tenere banco sui mercati finanziari. La selezione naturale esiste sui mercati come in natura, ma in questo caso sembra quasi un’epidemia: le chiusure di fondi alternativi hanno superato quest’anno ogni record negativo, evidenziando la stessa dinamica del peggior periodo della grande crisi finanziaria.

Tra gennaio e metà dicembre, sono oltre 580 gli hedge fund che hanno deciso di chiudere i battenti e restituire il capitale ai clienti, il numero più elevato del decennio e soprattutto superiore alla dinamica delle aperture, ferme a quota 552 secondo la società specializzata Eurekahedge. Che non sia un fenomeno passeggero è un dato di fatto: il 2018 segna il terzo anno consecutivo di «correzione» per la compagine dei gestori speculativi, un’elite della finanza che in meno di vent’anni ha creato un mercato da 3.500 miliardi di dollari. ….

dopo 10 anni di denaro gratis fornito a piene mani dalle banche centrali, non solo si profila ora una fase di bassa marea per la liquidità»

* * *

Santander non rimborsa il CoCo bond da 1,5 miliardi

«Banco Santander, dopo giorni in cui ha tenuto i mercati in sospeso, ha deciso di non esercitare l’opzione “call” su un bond subordinato da 1,5 miliardi di euro: uno schiaffo agli investitori convinti che il gruppo spagnolo avrebbe seguito la regola non scritta di rimborsare il bond, un “contingent convertible” o “CoCo”, che costituisce capitale Tier 1. La prima banca spagnola ha deciso oggi – ultimo giorno per annunciare cosa avrebbe fatto con la “call option” esercitabile il 12 marzo – di non richiamare il bond, che ha una cedola del 6,25%.

* * * * * * *

Sarebbe stato sufficiente avere l’intelligenza di un anfiosso. Ma gli esseri umani sono liberi, e sono anche liberi di permettersi il lusso delle ideologie, delle idee preconcette, del credersi onnipotenti. Poi la realtà li fustiga ridimensionandoli per benino. La realtà è spietata, non conosce cosa sia la misericordia.

Per una decina di anni le banche centrali hanno tenuto tassi infimi se non addirittura negativi.

L’accordo era che in cambio i governi avrebbero sfruttato questa occasione per fare riforme strutturali: in poche parole, rimuovere le strutture socialiste e stataliste, deburocratizzare, abbassare le tasse, facendo riprendere la produzione industriale. Lasciando la gente in pace a poter lavorare e guadagnare dal comparto produttivo.

Mai fiducia fu peggio riposta.

I fiumi, gli oceani di denaro arrivavano puntuali, ed altrettanto puntualmente nulla finiva alla produzione, ma andava tutto ai servizi, al welfare. E per buon peso i governi dell’Unione aumentavano anche il debito sovrano.

È stata un’orgia scriteriata.

Far guadagnare gli hedge funds con denaro regalato a costo zero era un’attrattiva irrinunciabile per ogni buon liberal socialista.

Ora stanno arrivando i conti da pagare.

Nel 2018 hanno chiuso 580 fondi di investimento e le trimestrale del quarto periodo accusano perdite per oltre 120 miliardi. Poi, quelli che pubblicheranno saranno bilanci sottoposti a maquillage, ma saranno pur sempre lacrime e sangue.

* * * * * * *

L’epoca in cui si giocava a monopoli è finita: kaputt.

Un grande numero di persone sta contemplando i pezzi di carta a loro mani, ridotti da presunta ricchezza a carta da parati.

«Da oggi ci liberiamo dal socialismo e dal politicamente corretto»

Questa frase di Mr Bolsonaro dovrebbe essere scolpita su tutti i parlamenti ed anche sulle sedi dell’Unione Europea.

Nota.

Il 23 – 26 maggio si voterà per il rinnovo del parlamento europeo.

Starà agli elettori decidere se avere un futuro di fame e miseria, oppure almeno tentare di rimettere le cose in funzione.


Bloomberg. 2019-02-13. Europe’s Fund Managers May Have Lost $100 Billion in 4th Quarter

Europe’s money managers have been warning for months that the fourth quarter was bad for them. How bad? One estimate puts it at $100 billion.

That’s the amount of client money that Europe’s open-ended funds lost in the final three months of 2018 as markets whipsawed, according to Amundi SA. The French company alone saw outflows of $7.4 billion in that period amid an “extremely hostile” market, Chief Executive Officer Yves Perrier said on Wednesday. Other European companies have reported similar outflows.

For now, money managers are sticking to their targets. Perrier still plans to attract at least 50 billion euros ($57 billion) annually through 2020 — he missed that goal by 8 billion euros last year, Amundi confirmed in its latest results.

DWS Group CEO Asoka Woehrmann likewise didn’t scrap his medium-term goal of bringing in about 20 billion euros per year, though he labeled the target as “ambitious” in a recent Bloomberg interview. Both Perrier and Woehrmann have said it’s too early to make predictions for 2019.

A Deep Slump

Net flows have been declining since mid-2017 and plunging in 2018.

Annunci