Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Salvini. Fratelli d’Italia, l’Italia s’è desta. Castagner invitato a Roma.

Giuseppe Sandro Mela.

2018-10-21.

Fratelli d'Italia

Fratelli d’Italia, / L’Italia s’è desta,

Dell’elmo di Scipio / S’è cinta la testa.


La faccenda di Claviere è nota.

Claviere. Macron dovrebbe imparare a mentire meglio.

Macron. Un filmato inchioda i francesi. Le Roi s’amuse.

*

Se non ci fosse, Mr Salvini lo di dovrebbe inventare.

Dopo decenni di governanti che strisciavano come bruchi al servizio di Bruxelles e di Berlino, adesso l’Italia ha alla fine un governante con del testosterone nelle vene.

Ma chi mai si credevano di essere i francesi? Chi mai si credeva di essere Mr Macron?

Sono passati i tempi nei quali Berlino, Parigi e Bruxelles potevano prenderci a sputi in faccia e quei simulacri di primi ministri tutti contenti.

«die Stunde ist aus.»

*

«L’Italia – afferma Salvini – non è più pavida, rassegnata a essere il campo profughi d’Europa e che prende ordini da Bruxelles e da Berlino.»

*

«Aspetto il ministro francese a Roma, ma nel frattempo continueremo a pattugliare i confini.»

*

«Siamo un Paese che ha rialzato la testa: chi non l’ha ancora capito se ne renda conto.»

*

«Prendo atto con soddisfazione.»

*

«Castaner evidentemente fa autocritica dopo gli episodi di immigrati scaricati come pacchi dalla polizia francese nei boschi italiani.»

*

«Castaner è ministro da pochi giorni, sono sicuro che lavoreremo bene e nel rispetto reciproco»

*

«Ma servono i fatti: noi siamo pronti a tirare dritto»

*

«Oggi, nella maggior parte delle zone di frontiera, la cooperazione con la polizia italiana funziona bene”, ha detto il ministro dell’Interno francese, Christophe Castaner, intervistato da Le Journal du Dimanche. “Non contate su di me – ha aggiunto il ministro – per aggiungere polemica a polemica. La cosa più importante è che i nostri rispettivi responsabili della polizia si incontrino per rafforzare il coordinamento»

* * * * * * *

France-Italy border dispute over migrants – is the EU cracking?

«On Sunday, Italy’s Matteo Salvini invited France’s newly appointed Christophe Castaner to Rome for talks. Symptoms of a larger discord between EU’s nationalist and reformist factions?»

*

«Italy will no longer be helpless and cowardly. We will no longer accept being Europe’s refugee camp»

*

«A day earlier, Italy set up a special border patrol after French authorities continued to return migrants who crossed over to France from Italy.»

*

«Matteo Salvini fired off tweets accusing French authorities of “abuse” and possible “hostile acts”»

*

«Times have changed, and Italy will no more accept foreigners arrested on French soil without identity checks performed by Italian police»

* * * * * * *

Ma chi mai si credevano di essere i francesi? Chi mai si credeva di essere Mr Macron?


Ansa. 2018-10-21. Migranti, Salvini: ‘Continueremo a pattugliare i confini. Invito Castaner a Roma’

Per il vicepremier l’Italia non è più il campo profughi d’Europa. Il Ministro francese: ‘Parlerò con Salvini. Non aggiungerò polemica a polemica’.

*

“Continueremo a pattugliare i confini, l’Italia ha rialzato la testa. Invito Castaner a Roma“. Così il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, dopo che – in seguito ai fatti di Claviere – la Francia, su iniziativa del ministro dell’Interno Christophe Castaner, ha proposto all’Italia un incontro per migliorare la cooperazione al confine.

L’Italia – afferma Salvini – non è più pavida, rassegnata a essere il campo profughi d’Europa e che prende ordini da Bruxelles e da Berlino. Aspetto il ministro francese a Roma, ma nel frattempo continueremo a pattugliare i confini. Siamo un Paese che ha rialzato la testa: chi non l’ha ancora capito se ne renda conto”. Commentando le parole del suo omologo francese Castaner, secondo il quale “le decisioni unilaterali non possono farci passi in avanti”, il responsabile del Viminale osserva:

“Prendo atto con soddisfazione. Castaner evidentemente fa autocritica dopo gli episodi di immigrati scaricati come pacchi dalla polizia francese nei boschi italiani. Castaner è ministro da pochi giorni, sono sicuro che lavoreremo bene e nel rispetto reciproco. Ma servono i fatti: noi siamo pronti a tirare dritto”. Peraltro, il ministro francese ha invocato “più efficacia nei provvedimenti di espulsione”. “Sono d’accordo” sottolinea Salvini, “è quello che sostengo da anni eppure mi davano del razzista, anche da Parigi. Meglio tardi che mai”.

Intanto nelle prossime ore i funzionari della direzione centrale dell’immigrazione e della polizia delle frontiere (Dipartimento della pubblica sicurezza) saranno a Claviere per verificare la situazione dopo i recenti episodi di sconfinamento. 

Oggi, nella maggior parte delle zone di frontiera, la cooperazione con la polizia italiana funziona bene”, ha detto il ministro dell’Interno francese, Christophe Castaner, intervistato da Le Journal du Dimanche. “Non contate su di me – ha aggiunto il ministro – per aggiungere polemica a polemica. La cosa più importante è che i nostri rispettivi responsabili della polizia si incontrino per rafforzare il coordinamento”.

Castaner ha annunciato a Le Journal du Dimanche di voler “discutere prossimamente con gli omologhi europei, compreso Salvini” della questione migranti e dei respingimenti alla frontiera tra Francia e Italia. Sulla decisione italiana di inviare agenti di polizia per bloccare i migranti rispediti dalla Francia in Italia a Claviere, Castaner ha detto: “Non ci può essere soluzione senza cooperazione. Le decisioni unilaterali non possono farci fare passi avanti”. 

Annunci