Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Claviere. Macron dovrebbe imparare a mentire meglio.

Giuseppe Sandro Mela.

2018-10-16.

2018-10-16__Claviere__

Mr Macron dovrebbe imparare a mentire in modo più credibile, sempre che qualcuno sia ancora disposto ad ascoltarlo ed a dargli credito.

Il fatto è grave, ma ancor più grave è quello che ci sta dietro.

«In serata anche il dipartimento di polizia Haute Alpes ha ammesso l’errore: «Nell’ambito di una missione di rimpatrio di stranieri irregolari, un veicolo della gendarmeria francese ha attraversato il confine franco-italiano in direzione di Clavière (Italia), senza previa autorizzazione della polizia italiana. Sembra che la stazione di polizia di Bardonecchia fosse informata correttamente in relazione al trasferimento di due stranieri illegali al confine. Il veicolo della gendarmeria, tuttavia, non era destinato ad entrare nel territorio italiano»»

Leggete bene queste parole:

«una missione di rimpatrio di stranieri irregolari»

e quindi

«trasferimento di due stranieri illegali al confine»

* * * * * * *

Esiste quindi un piano francese per prelevare gli stranieri irregolari ed altrettanto irregolarmente introdurli clandestini in Italia. L’ingresso di clandestini in Italia non è un ‘rimpatrio‘.


Il Viminale: «Gendarmeria francese sconfina per portare migranti a Claviere». Parigi: «Solo un incidente»

«TORINO – Un nuovo caso di presunto sconfinamento da parte della polizia francese in Italia, dopo la vicenda di Bardonecchia nel marzo scorso. Secondo il Viminale, venerdì un furgone della gendarmerie transalpina è stato avvistato dalla polizia italiana a Claviere in Val Susa, al confine, mentre faceva scendere un paio migranti di origine africana, in una zona boschiva (leggi la ricostruzione). Il mezzo sarebbe poi tornato subito dopo oltreconfine. È stata annotata la targa ed è stata anche scattata una fotografia: gli agenti della Digos che hanno assistito alla scena hanno stilato un’informativa.

La Francia: «Solo un incidente»

La Farnesina aveva chiesto chiarimenti alle autorità diplomatiche francesi, chiarimenti che sono arrivati in serata: «Si sta lavorando per cercare un chiarimento a quello che sembra un incidente» riferiscono all’Ansa fonti del governo francese. Le stesse fonti assicurano che «è stata trasmessa» a chi di competenza la richiesta di chiarimenti inviata dall’Ambasciata francese a Roma. In serata anche il dipartimento di polizia Haute Alpes ha ammesso l’errore : «Nell’ambito di una missione di rimpatrio di stranieri irregolari, un veicolo della gendarmeria francese ha attraversato il confine franco-italiano in direzione di Clavière (Italia), senza previa autorizzazione della polizia italiana. Sembra che la stazione di polizia di Bardonecchia fosse informata correttamente in relazione al trasferimento di due stranieri illegali al confine. Il veicolo della gendarmeria, tuttavia, non era destinato ad entrare nel territorio italiano»

La Procura

Sul caso la Procura di Torino ha aperto un fascicolo anche se al momento non ci sono ipotesi di reato. Secondo una fonte confidenziale della polizia italiana, potrebbe essersi trattato di «un errore dato dal cambio turno» della gendarmeria che, come conferma all’agenzia LaPresse il sindaco di Claviere Franco Capra, «non è nuova a episodi simili, sempre però avvenuti in territorio francese».»

*


Claviere, Salvini non accetta le scuse: «Francia vomitevole, spieghi perché ci scarica migranti»

«Abbandonare degli immigrati in un bosco italiano non può essere considerato un errore o un incidente – scrive Salvini in una nota- e mi chiedo se gli organismi internazionali – a partire dall’Onu fino all’Europa non trovino “vomitevole” lasciare delle persone in una zona isolata, senza assistenza e senza segnalazioni. Chi erano questi immigrati? Da dove venivano? Perché sono stati abbandonati? E ancora: per la civile Parigi è normale scaricare delle persone nei boschi? Perché i francesi parlano di “gendarmi che non conoscevano la strada”, se poi il furgone è rientrato nel proprio paese a gran velocità e senza esitazioni? Andremo fino in fondo. Siamo di fronte a una vergogna internazionale, e il signor Macron non può far finta di nulla. Non accettiamo le scuse».

*

«Salvini alza i toni e anche ieri ha fatto cenno a ben 48mila respingimenti già operati dalle autorità transalpine: un dato che agli occhi del leader leghista conferma l’ipocrisia del governo Macron in materia di immigrazione. Lo stesso dato è però interpretato alla rovescia dall’altra parte della frontiera. Per la Francia i quotidiani tentativi di attraversamento illegale da parte di stranieri sono la conferma che le autorità italiane vogliono scaricare all’esterno il problema.»

Annunci

Un pensiero riguardo “Claviere. Macron dovrebbe imparare a mentire meglio.

I commenti sono chiusi.