Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Argentina. Il Senato boccia la legge sull’aborto. Considerazioni.

Giuseppe Sandro Mela.

2018-08-09.

2018-08-09__Argentina__001

Cosa non si farebbe per otto euro al giorno, contante, usato, di piccolo taglio!

La prostituzione della mente è ben peggio di quella del corpo.


Quanto accaduto in Argentina dovrebbe essere meditato profondamente nelle sue implicanze etiche, morali, giuridiche e politiche. Non è certo questo il luogo per una trattazione esaustiva di questi argomenti, ma alcuni dovrebbero essere enfatizzati.

*

L’essere umano è libero, intendendo con questo termine non tanto l’esercizio della libertà in senso proprio, quanto piuttosto la concreta possibilità di porre in atto la propria volontà.

Se la libertà agisce nell’alveo dell’etica e della morale, la licenza trova i suoi limiti solo nella resistenza altrui.

Il tema dell’aborto è diventato elemento portante dell’ideologia liberal e socialista.

Trump. Con tutti i problemi, i liberal vedono solo aborto e ‘diritti civili’.

Liberal. Si sono resi odiosi per i reati di opinione.

Codesta forma di pensiero ne ha fatto bandiera identificativa, unitamente agli argomenti che ne fanno corolla.

Ma l’umanità sembrerebbe avere problemi ben più gravi e severi.

In ogni caso, sta di fatto che appena si insedia un governo ad impronta liberal, immediatamente approva un legge che depenalizza l’aborto.

Se questa evenienza è almeno parzialmente legittimata dal risultato elettorale, si associano anche azioni più o meno violente per cercare di imporre con la piazza un simile provvedimento anche se non rientrante nei programmi del governo.

Ma la democrazia è esercitata dal Popolo sovrano tramite le urne: la società civile degli Elettore esegue le sue scelte, ed esse dovrebbero essere rispettate. Quanti ottengano la maggioranza governano e quanti siano in minoranza devono adeguarsi. L’opposizione non ha ‘diritti‘ illimitati.

Caratteristica tipica dei liberal è quella di pigliare alcune persone o gruppetti e considerarli espressione della volontà di tutta la nazione. Una piccola parte, un minimo particolare, è assunto e spaccio per la globalità del sistema.

Seguono alcuni esempi degni di nota.

Argentina’s abortion debate: Young women fight for legalization ahead of Senate vote

Abortion bill galvanizes Argentina’s youth to fight

Opinion: A triumph for women and for Ireland

«A victory against populism»

Argentina’s lower house votes to legalize abortion within 14 weeks of conception

«Center-right politician Graciela Caselles said: “I defend life above all else … abortion goes against the very essence of being a woman.”

Her sentiment was countered by centrist Silvia Martinez, who said: “We need to recognize that forced motherhood is torture for women, as has been recognized by human rights organizations.”

Leftist Nathalia Gonzalez Selgria asked: “Until when shall we have to tolerate the influence of the Catholic Church in our lives? We need to separate the church from the state.”»

*

Opinion: Argentina’s women will fight on

«In the end, religious beliefs and personal convictions have triumphed over fact-based arguments on a health issue.

In any case, there was a majority vote in Argentina’s Senate against the law on legal, safe and free abortions; against a comprehensive guarantee of safety for women; against their right to choose.

According to an Amnesty International survey, more than 60 percent of Argentina’s population today are in favor of legalizing abortion»

Due domande sorgono spontanee.

È forse Amnesty International una entità liberamente eletta? Ma chi si crede di essere? Chi mai rappresenterebbe se non altro che sé stessa?

more than 60 percent of Argentina’s population today are in favor of legalizing abortion“: ma se sono la maggioranza perché mai avrebbero perso la votazione in senato?

Sono la maggioranza? Bene, vincano allora le elezioni, se davvero siano persone democratiche.

60% di favorevoli alla legge sull’aborto? Le allucinazioni sono gravi e severi segni clinici di patologie psichiatriche.

*

Di oggi la notizia finale sul problema.

«Argentina’s senate has rejected a bill which would have legalised abortion in the first 14 weeks of pregnancy»

*

«After a marathon debate, 38 senators voted against it and 31 in favour»

*

«Its defeat means lawmakers must wait until next year to resubmit legislation.»

*

«pro-choice campaigners, many of them dressed in green to show their support for the cause, were seen crying and comforting each other»

* * * *

Concludiamo con una unica considerazione.

Se la parte abortista vuole una legge che legalizzi simile procedura, ebbene, si conquisti la maggioranza alle elezioni.

Ad oggi il Popolo argentino non ne vuole sapere, è patetico che si gabellino piccoli gruppetti come gli autentici rappresenti del popolo. I deputati ed i senatori liberamente eletti sono i rappresenti del popolo.

Nota.

L’Argentina ha dovuto ricorrere ad un prestito di quasi cinquanta miliardi di dollari americani per turare qualche buco di bilancio. Ci si sarebbe aspettati che parlamento e senato dibattessero questa problematica.


Bbc. 2018-08-09. Argentina abortion: Senate defeats bill legalising it at up to 14 weeks

Argentina’s senate has rejected a bill which would have legalised abortion in the first 14 weeks of pregnancy.

*

After a marathon debate, 38 senators voted against it and 31 in favour. Its defeat means lawmakers must wait until next year to resubmit legislation.

Currently abortion is allowed in Argentina only in cases of rape, or if the mother’s health is in danger.

Demonstrators on both sides of the debate rallied outside parliament as voting took place.

Anti-abortion activists have been jubilant. “What this vote showed is that Argentina is still a country that represents family values,” one told the Reuters news agency.

But pro-choice campaigners, many of them dressed in green to show their support for the cause, were seen crying and comforting each other.

Pro-choice campaigners have for years tried to get bills passed, but their efforts gained new impetus when President Mauricio Macri – who opposes abortion – called on Congress to consider it.

In June, the lower house narrowly passed after a session lasting nearly 24 hours while hundreds of thousands of women held a vigil outside.

Among Latin American nations only Uruguay and Cuba have fully decriminalised abortion.

Annunci