Pubblicato in: Devoluzione socialismo

Miracolo a Firenze! Con 18,000€ in cc Renzi compra una casa da 1.3 milioni.

Giuseppe Sandro Mela.

2018-06-29.

Renzi a Bruxelles per Consiglio europeo

Coloro che sostengono che i miracoli non esistono sono chiaramente in errore. Ed anche errore severo.

Esistono! Eccome che esistono!

*

Quando Renzi mostrò il conto corrente in tv: «Oggi ho 15 mila euro»

*

Matteo Renzi è davvero un miracolato

«A gennaio aveva annunciato in un’intervista tv di avere nel conto corrente poco meno di 16 mila euro.»

*

«Quattro assegni da 100 mila euro ciascuno sarebbero già stati staccati e consegnati ai proprietari tramite notaio. Il saldo, 900 mila euro, arriverà a breve. Parola di Matteo Renzi che, insieme alla moglie Agnese Landini, ha appena firmato un preliminare per l’acquisto di una villa da 1,3 milioni di euro. Il luogo scelto dall’ex premier e segretario del Pd per la prossima residenza è tra i più lussuosi di Firenze, a due passi da Piazzale Michelangelo, il belvedere della città, dove Matteo ama fare jogging. La villa si trova in via Tacca, ha 11,5 vani disposti su due livelli. E, come riportato nell’annuncio di vendita, ha una sala tripla, grande cucina abitabile, studio, tre camere e tre bagni, terrazza, per 276 metri quadrati lordi e un giardino da 1580 metri.»

*

Per natura non siamo curiosi, ma in questo caso sarebbe simpatico poter avere ulteriori informazioni e conferme.

Nota.

Avesse vinto le elezioni si sarebbe comprato il Palazzo del Bargello.

*


Firenze, Renzi compra una villa da 1,3 milioni di euro da 11 vani su due livelli

La casa in una zona lussuosa della città, vicino piazzale Michelangelo. A gennaio aveva annunciato in un’intervista tv di avere nel conto corrente poco meno di 16 mila euro. Ma l’ufficio stampa dell’ex premier precisa: «Non ha concluso ancora nessun acquisto»

*

Quattro assegni da 100 mila euro ciascuno sarebbero già stati staccati e consegnati ai proprietari tramite notaio. Il saldo, 900 mila euro, arriverà a breve. Parola di Matteo Renzi che, insieme alla moglie Agnese Landini, ha appena firmato un preliminare per l’acquisto di una villa da 1,3 milioni di euro. Il luogo scelto dall’ex premier e segretario del Pd per la prossima residenza è tra i più lussuosi di Firenze, a due passi da Piazzale Michelangelo, il belvedere della città, dove Matteo ama fare jogging. La villa si trova in via Tacca, ha 11,5 vani disposti su due livelli. E, come riportato nell’annuncio di vendita, ha una sala tripla, grande cucina abitabile, studio, tre camere e tre bagni, terrazza, per 276 metri quadrati lordi e un giardino da 1580 metri.

La trattativa

I venditori sono Natalia Gajo, 80 anni, e dai figli Giusto Puccini, 68 anni, docente di Istituzioni di diritto pubblico e la sorella Oretta, 61 anni, dal 1987 dipendente dell’ex Provincia di Firenze, guidata da Renzi tra il 2004 e il 2009. Secondo La Verità, che ha anticipato la notizia, Renzi avrebbe avuto di uno sconto di circa 200 mila euro. I restanti 900 mila euro ancora da pagare, sempre secondo La Verità, arriveranno con un mutuo, il quarto, chiesto al Banco di Napoli. La cui rata, che non si prevede particolarmente leggera, si sommerebbe a quella mensile da 4.250 euro che paga dal 2012. La villa, dopo un iter durato 31 anni, avrebbe beneficato di una sanatoria edilizia da Palazzo Vecchio e, secondo il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Francesco Torselli, di una sbarra di chiusura di un tratto di strada. A gennaio, come riporta La Verità, Renzi aveva annunciato in un’intervista tv di avere nel conto corrente poco meno di 16 mila euro e di non essersi arricchito con la politica.

La precisazione

L’ufficio stampa dell’ex premier ha precisato in una nota: «Matteo Renzi e la sua famiglia stanno da tempo cercando un’abitazione a Firenze. Al momento Renzi non ha concluso né l’acquisto di un’abitazione a Firenze né la vendita dell’abitazione di Pontassieve. Quando il percorso sarà concluso tutte le informazioni saranno rese pubbliche, come peraltro prevede la normativa per la trasparenza dei parlamentari. In caso di acquisto di una casa e di vendita dell’altra saranno come già fatto in passato resi pubblici anche i mutui, passati, presenti e futuri». Inoltre l’ufficio stampa di Renzi ha spiegato che «nessun mediatore immobiliare (men che mai internazionale) ha ricevuto un incarico dalla famiglia».

Annunci