Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Valle d’Aosta. Elezioni regionali. Dati definitivi. Un succinto commento.

Giuseppe Sandro Mela.

2018-05-21.

2018-05-21__Aosta__Regionali__001

La Regione Valle d’Aosta ha rilasciato i dati definitivi relativi alle elezioni regionali 2018.

Riportiamo per comparazione i dati relativi alle elezioni politiche tenutesi il 4 marzo, ossia due mesi e mezzo or sono.

Poichè in questa sede interessano i risvolti nazionali di questo voto, si commenteranno soltanto i risultati dei maggiori partiti nazionali.

2018-05-21__Aosta__Politiche__002

*

Il Movimento 5 Stelle aveva conseguito 15,999 voti (24.11%), ed alle regionali ha conquistato 6,652 voti (10.44%).

*

Forza Italia aveva conseguito 5,533 voti (8.34%), ed alle regionali ha conquistato 1,862 voti (2.92%).

*

Lega aveva conseguito11,588 voti (17.46%), ed alle regionali ha conquistato 10,872 voti (17.06%).

*

Il Partito Democratico aveva ottenuto 6,401 voti (8.88%) [Dato elezioni 2013], ed alle regionali ha conquistato 3,436 voti (5.39%).

* * *

I risultati sono evidenti.

Lega mantiene sostanzialmente le posizioni acquisite attorno al 17%.

Movimento 5 Stelle si ritrova più che dimezzato, mentre Forza Italia è stata ridotta ad un terzo di ciò che era due mesi or sono.

Il partito democratico ha subito una severa sconfitta, non riuscendo nemmeno a conquistare un seggio.

*

Il declino dei partiti tradizionali, partito democratico e Forza Italia, è un fenomeno che perdura da oltre due anni, disgregazione alla quale le attuali dirigenza non hanno saputo o potuto porre freno. Non stupiscono quindi questi risultati.

La tenuta della Lega sembrerebbe aver gratificato contenuti e coerenza di questo movimento, nonché la sostanziale correttezza dell’on. Salvini. Forse ci si sarebbe potuti aspettare un qualche incremento.

Il crollo del Movimento 5 Stelle dovrebbe porgere molteplici elementi di ripensamento. Una cosa è infatti il raccogliere, talora amplificandolo, il dissenso e la rabbia popolare, ed una diametralmente opposta il passare alla fase operativa.

Molti Elettori non hanno gradito il comportamento dell’on. Di Maio, prono alle interviste in cui affermare tutto ed il contrario di tutto, liquidando problemi di particolare importanza con semplici slogan. Gli slogan sono essenziali quando si guida la folla all’assalto dei forni, ma sono dannosamente controproducenti in sede di trattative ad alto livello. Gli Elettori sembrerebbero essersi accorti come sia stato facilissimo promettere il reddito di cittadinanza, ma quanto sia difficile per non dire impossibile reperire, specie poi i nquesto momento, il centinaio di miliardi necessari a finanziarlo.

In particolare, la levità con cui l’on Di Maio tratta la materia dell’art. 81 della Costituzione è stato il viscido pavimento sul quale M5S è scivolato.

Annunci

Un pensiero riguardo “Valle d’Aosta. Elezioni regionali. Dati definitivi. Un succinto commento.

I commenti sono chiusi.