Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Russia, Unione Europea

Russia e Germania. Un sondaggio reclama più diplomazia.

Giuseppe Sandro Mela.

2018-04-12.

2018-04-09__Infratest__001

Infratest dmap ha rilasciato i risultati di un interessante sondaggio:

ARD-Deutschland Trend. Verhältnis zu Russland.

Il tema proposto affronta le relazioni che la Germania e l’Occidente hanno con la Russia.

Le risposte evidenziano un enorme buon senso nella popolazione intervistata.

Buon senso e Realpolitik che i Governi occidentali potrebbe ben prendere in considerazione.

2018-04-09__Infratest__002

*

«Der Blick auf das Verhältnis Russlands zum Westen erfüllt sechs von zehn Deutsche (61 Prozent) mit sehr großen bzw. großen Sorgen. Die Bürger fordern im Verhältnis zu Russland von beiden Seiten Dialogbereitschaft: Eine große Mehrheit (86 Prozent) fordert, dass sich der Westen stärker um einen Dialog mit Russland bemühen sollte. Noch mehr sehen aber auch Russland in der Pflicht zum Gespräch (91 Prozent). Jeder zweite Deutsche (48 Prozent) kann nachvollziehen, dass sich Russland vom Westen bedroht sieht. Drei Viertel der Bürger (72 Prozent) glauben allerdings auch, dass dem russischen Präsidenten Wladimir Putin jedes Mittel recht ist, um die Interessen seines Landes durchzusetzen.»

*

«Sei tedeschi su dieci (61 per cento) sono molto preoccupati o molto preoccupati per il rapporto della Russia con l’Occidente.

I cittadini chiedono la volontà di impegnarsi nel dialogo con la Russia da entrambe le parti: una grande maggioranza (86%) chiede che l’Occidente faccia maggiori sforzi per impegnarsi nel dialogo con la Russia.

Ma la Russia dovrebbe aprirsi maggiormente al dialogo (91 per cento).

Un tedesco su due (48 per cento) può capire che la Russia si senta minacciata dall’Occidente.

Tre quarti dei cittadini, (72 per cento), tuttavia, ritengono anche che il presidente russo Vladimir Putin abbia il diritto di utilizzare tutti i mezzi per affermare gli interessi del suo paese.»

*

Ricapitoliamo.

– Il 61% dei tedeschi guarda preoccupato il deteriorarsi dei rapporti tra Occidente e Russia. Già questa presa di coscienza è fatto degno di nota.

– La grande maggioranza degli intervistati vede come unica soluzione la ripresa di un dialogo da ambo le parti.

– L’86% vorrebbe che l’Occidente si impegnasse maggiormente in questi colloqui: nel contempo il 91% vorrebbe che anche la Russia facesse sforzi in questa direzione.

*

Se queste risposte denotano un consistente senso dell’equilibrio che porta sempre a favorire la negoziazione diplomatica, ancor più stupiti si resta delle ultime due risposte.

– Il 48% dei tedeschi comprende che la Russia si senta minacciata.

– Ben un 72% riconosce al Presidente Putin il diritto di difendere gli interessi del proprio paese.

* * * * * * *

Il popolo è quasi sempre più saggio dei propri governanti.

Un primo passo potrebbe essere quello di rimuovere dai discorsi e dagli atti tutto ciò che possa suonare minaccioso ai russi. Questo non significa non essere fermi nel patrocinare le posizioni occidentali, significa esclusivamente smorzare i toni ed eliminare le asperità.

Per esempio, un arretramento bilaterale delle difese avanzate potrebbe essere un ottimo segno di iniziale distensione degli animi.

La quasi totalità degli intervistati desidererebbe un maggiore impegno diplomatico, e noi siamo perfettamente di accordo con loro.

Nel condurre colloqui non si perde nulla, e la reciproca comprensione si sviluppa solo quando il dialogo è diventato una abitudine.

Annunci