Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Sassonia 2019. Se ancora ci sarà, Frau Merkel sarà bruciata viva.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-12-11.

2017-12-02__Sassonia__001

Nel settembre 2019 si terranno le elezioni nel Land sassone.

Una volta, era feudo della Cdu.

Poi venne il cancellierato Merkel, e nulla rimase intentato per praticare politiche impopolari al punto tale da decretare la débâcle del 24 settembre.

Non sappiamo se a tale data lo spettro di Frau Merkel si aggirerà ancora in Germania, ma le proiezioni elettorali per la Sassonia sono sinistre.

2017-12-02__Sassonia__002

La Cdu perderebbe -8.5 punti percentuali, scendendo al 31%. La socialdemocrazia guadagnerebbe 1.5 punti percentuali, salendo dal 12.4% al 14%. AfD si confermerebbe secondo partito sassone, conquistandosi un sonoro 21%, ed Fdp guadagnerebbe 3 punti percentuali, arrivando al 7%.

Se queste previsioni si avverassero, alla Csu resterebbero solo tre alternative.

La prima alternativa sarebbe una inedita Große Koalition, con la stampella della Linke. Coesistenza ben difficile, anche dal punto di vista caratteriale dei verosimili candiati

La seconda alternativa non potrebbe essere altro che una coalizione con AfD, nel qual caso AfD entrerebbe per la a pieno titolo nel governo di questo Land. Ipotesi remota, visti gli umori di Frau Merkel.

La terza alternativa sarebbe l’indizione di elezioni anticipate.

*

Gran bel chaos.

E tutto questo sconquasso lo ha fatto Frau Merkel.

Una sola domanda.

Ma ove sono finiti tutti quegli lgbt che Frau Merkel ha così largamente beneficiato?

Non diceva forse Frau Merkel che erano la maggioranza dei tedeschi?

 

Annunci