Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Austria. A sorpresa l’FPÖ sarebbe in testa al 28.5%.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-10-14.

2017-10-14__Austria__002

Delle elezioni politiche che si terranno domani in Austria abbiamo già diffusamente parlato.

Austria. Elezioni che influenzeranno l’EU e l’euro. – Bloomberg.

Austria. Scoperta la macchina del fango della SPÖ. Con le mani nella marmellata.

Austria. Il 15 ottobre elezioni politiche.

*

A quanto sembrerebbe, notizia però da prendersi con enorme buon senso e freddo distacco, la scoperta della macchina del fango della SPÖ avrebbe avuto un effetto sistemico sulle previsioni elettorali.

GMX pubblica il seguente articolo:

Exklusive Umfrage zur Nationalratswahl: Christian Kern am kompetentesten, Sebastian Kurz liebster Direktkandidat

«In einer aktuellen Umfrage von “Meinungsraum.at” exklusiv für GMX.at liefern sich Sebastian Kurz (ÖVP) und Heinz-Christian Strache (FPÖ) ein Kopf-an-Kopf-Rennen. Noch immer wissen fast 20 Prozent der Wahlberechtigten nicht, welcher Partei sie am Sonntag ihre Stimme geben werden.

Eine aktuelle Wahlbefragung von “Meinungsraum.at” im Auftrag von GMX.at offenbart, wie unsicher ein großer Teil der Österreicherinnen und Österreicher noch ist, was die Wahlentscheidung angeht.

Laut aktueller Hochrechnung könnte die ÖVP zwischen 23 und 30 Prozent erhalten und die FPÖ zwischen 25 und 32 Prozent der Stimmen»

*

2017-10-14__Austria__001

L’SPÖ sarebbe attestata dal 17% al 23%, l’ÖVP dal 23% al 30%, mentre l’FPÖ avrebbe dal 25% al 32% dei voti. Gli astenuti sarebbero previsti attorno al 20%.

Come ben si evidenzia dal prospetto numerico, secondo questo ultimo sondaggio l’FPÖ sarebbe nettamente in testa.

Se l’SPÖ al 20% non stupisce più di tanto, denunciando una perdita di 6.8 punti percentuali, lascia invece molto perplessi l’aver quotato l’ÖVP al 26.5%, sicuramente in risalita dal 24% delle passate elezioni, ma con una perdita di sette punti percentuali rispetto alle polls passate.

Contrasta anche visibilmente che con sondaggi effettuati nello stesso giorno, il 9 ottobre, Meinungsraum stimi l’ÖVP al 26.5%, mentre la Research Affairs la quoti al 33%.

* * * * * *

Non abbiamo alcun elemento razionale per discernere quale delle due previsioni sia la più accurata. Di certo le previsioni della Meinungsraum potrebbero anche prospettare una cancelleria conquistata dall’FPÖ: sarebbe un cataclisma in seno alla Commissione Europea.

Tanto, domani sera avremo il responso delle urne, anche se gli “spogli alla austriaca” non godono fiducia incondizionata.

Annunci