Pubblicato in: Medio Oriente, Problemi militari

Sommergibili russi hanno lanciato sette cruise su Deir al-Zor.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-09-14.

Siria. Dei el-Zar 002

La notizia non sembrerebbe essere di grande rilevanza: era da molto tempo noto come i sottomarini russi fossero dotati anche di missili di crociera, armabili sia con testate nucleari sia testate classiche.

Deir al-Zor si trova però molto ad est delle zone classiche dei combattimenti: è posta a cavaliere della strada che da Al-Raqqa porta ad Al-Qa’im, collocata questa ultima subito a ridosso della frontiera. Il controllo di questa cittadina darebbe il controllo quasi completo dell’Eufrate e con esso delle acque fluviali maggiori.

*

Se è vero che Deir al-Zor è tutto sommato un paesino, i missili di crociera dovrebbero avere una precisione nominale alla decina di metri. Non desta quindi stupore alcuno il loro impiego su di un obiettivo così limitato.

Siria. Dei el-Zar 003

*

Da fonti solitamente bene informate sarebbe però trapelata la notizia che questo lancio sarebbe stato un test.

Secondo tali voci i russi avrebbero avuto a disposizione un sistema di guerra elettronica in dotazione all’Alleanza atlantica ed avrebbero testato se i loro missili ne sarebbero stati disturbati o meno.

Non avendo particolari ed essendo la fonte di informazione sui generis non si potrebbe né dovrebbe aggiungere altro.


Reuters. 2017-09-14. Russian submarines fire cruise missiles at Islamic state in Syria

MOSCOW (Reuters) – The Russian Navy on Thursday fired seven cruise missiles at Islamic state targets in the suburbs of Syria’s Deir al-Zor, the Russian Defence Ministry said in a statement on Thursday.

It said the missiles were fired from two submarines in the eastern Mediterranean from a distance of 500-670 kilometers (727 miles).

“The targets were command posts, communication centers, as well as militants’ weapons and ammunition stockpiles in areas of south-east Deir al-Zor under the control of Islamic State,” the ministry said.

 

Annunci