Pubblicato in: Geopolitica Europea, Sistemi Politici

Regno Unito. Il balletto delle proiezioni elettorali.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-05-31.

2017-05-31__UK_Polls__001

Bloomberg esce questa mattina con un titolo abbastanza fuori dalla norma:

Pound Falls as Poll Shows Conservatives May Miss Their Majority

«- Slide shows markets unprepared for a close election: Westpac

– Macquarie doesn’t believe poll because of untested methodology

*

The pound declined after a poll showed Theresa May’s Conservative Party may miss winning a majority at next week’s general election and face a hung parliament.

Sterling dropped against all its Group-of-10 peers after a YouGov poll in the Times, based on a new model, showed the prime minister’s party may fall short of an overall majority by 16 seats. The pound has been strengthening in past weeks, despite a slowing economy and increased security risks, as earlier surveys suggested a bigger Tory lead.»

*

In questo anno elettorale abbiamo assistito ad un sostanziale scostamento tra valori predetti e risultati elettorali usciti dalle urne. Fenomeno questo a livello mondiale.

Sicuramente le proiezioni sono di difficile attuazione, ma molto spesso si avrebbe l’impressione di essere in presenza di un inquinamento politico dei dati, usato per far pressione indiretta sull’elettorato.

YouGov è una società che si è dimostrata essere molto seria nella raccolta dei dati e nell’esposizione dei risultati, per cui il suo annuncio non dovrebbe essere sottovalutato. Occorrerebbe però tenere presente come il risultato finale sia dedotto da un modello sperimentale non ancora testato sul campo.

Tuttavia, il risultato prospettato da YouGov sembrerebbe essere davvero molto pessimista.

*

Electoral Calculus fornisce da anni dati previsionali sulle elezioni inglesi usualmente accurate nell’ambito del ±2% per i rilevamenti percentuali e di ± 10 unità per quanto concerne i seggi ottenuti.

L’ultima rilevazione risale al 29 maggio, ossia due giorni or sono, ed è stata condotta su 12,319 persone: un campione circa dieci volte maggiore rispetto a quelli comunemente usati in questo tipo di analisi previsionale.

Si registra una certa quale crescita percentuale dei laburisti, ma ciò non sposta in modo significativo il numero di seggi, votando il Regno Unito con il sistema dei collegi.

Il caso da manuale è il partito Cnp, che con il solo 4.2% dei voti si conquisterebbe ben 49 deputati, essendo i suoi voti tutti geograficamente concentrati.

Annunci

Un pensiero riguardo “Regno Unito. Il balletto delle proiezioni elettorali.

I commenti sono chiusi.