Pubblicato in: Senza categoria, Vignette Umoristiche

Papa Francesco fa il miracolo. Hanno chiuso la Venerabile.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-05-24.

lavori_in_corso

Il ventisei maggio Papa Francesco sarà a Genova: Dio solo sa quanto questa povera e martoriata città abbia bisogno di sentire una parola buona e giusta.

Ma prima ancora di arrivare ha compiuto un miracolo, al cui confronto la moltiplicazione dei pani e dei pesci diventa roba da prestigiatori di periferia.

*

La chiamavano la “Venerabile”: nota non solo nel quartiere ma in tutta la città.

Taluni dicevano che era stata fatta durante il sacco saraceno di dodici secoli or sono, altri la ascrivevano al bombardamento navale inglese, altri infine al secondo bombardamento a tappeto fatto dagli americani.

Era protetta dalla Belle Arti.

La Venerabile era un buca smisurata piazzata nel bel mezzo di un tratto carrabile ad alta densità di traffico. Gli aborigeni ben la conoscevano e la temevano, ma i visitatori ci cadevano dentro a frotte. Subito accanto c’erano i propagandisti di meccanici e carrozzerie.

Gli uffici comunali rigurgitavano di petizioni: decine e decine di metri cubi di petizioni che nessun dipendente comunale mai avrebbe letto. Alla milionesima petizione dettero in premio una multa per guida con gomme lisce: a nulla valsero le proteste di non possedere né macchina né patente. I comunali comminano soltanto multe.

Alla fine l’evento epocale: il Santo Padre sarebbe venuto a Genova.

La possibilità che Lui ed il suo seguito finissero ingoiati dalla Venerabile era concreta.

Lunghe furono le sedute in consiglio comunale e le luce del consiglio di quartiere, soppresso ma pur sempre esistente, restarono accese per lunghissime noti di discussioni.

Alla fine deve essere intervenuta la Digos. Nella Venerabile avrebbero potuto nascondersi diversi reggimenti di terroristi con tanto di armamento pesante.

Così, un bel mattino, senza dir nulla a nessuno, il luogo fu invaso da una squadra di dodici operai, funzionari vari, e carri attrezzi per rimuovere i veicoli fermi sul luogo dei lavori.

Presero per benino tutte le misure possibili.

Sul far del tramonto arrivò un maestoso camion, che fu parcheggiato nei pressi della Venerabile.

All’indomani l’alba si levò sul cantiere, che si iniziò a popolare sull’intorno delle dieci.

Orrore!

L’asfalto sul camion durante la notte si era seccato.

Epoca di consultazioni febbrili con tutti gli uffici interessati, con grande gioia dei bar limitrofi, che portavano panini e bibite.

Finalmente arrivò un altro camion di eguale grandezza. Vi saltò sopra un immigrato ben integrato, e voilà! Tre palate tre e la Venerabile era stata riempita tra gli applausi degli astanti. Quindi la simpatica brigata si sciolse dopo un’altra giornata di duro lavoro.

*

Adesso al posto della Venerabile c’è un simpatico rialzo si asfalto, con una gradinatura verso il suo lato nord.

E la gente continua ad inciamparci sopra.

Si sente sussurrare tra i platani che quando il Santo Padre ritornerà in visita a Genova, il comune che tutto vede e provvede renderà raso l’asfalto.

Mela con il Coltello tra i Denti. - Copia

Annunci

Un pensiero riguardo “Papa Francesco fa il miracolo. Hanno chiuso la Venerabile.

I commenti sono chiusi.