Pubblicato in: Criminalità Organizzata, Devoluzione socialismo, Trump

Trump, i russi ed i segreti militari.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-05-17.

Casa Bianca

Si sta facendo un gran parlare che il Presidente Trump avrebbe svelato segreti militari ai russi.

Le persone presenti alla riunione hanno tutte smentito la notizia.

Resta ben difficile comprendere da quale fonte abbia tratto informazione il The Washington Post, posto che i presenti sono caduti dalle nuvole.

Ma non sarebbe nemmeno la prima volta che notizie del genere siano inventate di sana pianta, mestiere in cui quel giornale eccelle, accusando nel contempo tutti gli altri di spargere fake news.

«Il consigliere per la Sicurezza nazionale americano H.R. McMaster ha liquidato quanto riferito dal Washington Post come “una storia falsa”. “Non e’ successo”, ha detto Mcmaster, ricordando che lui era presente all’incontro.»

*

«Anche il segretario di Stato americano Rex Tillerson ha negato che  siano stati discussi fonti o metodi di intelligence, ma ha ammesso che Trump ha parlato della ”natura di specifiche minacce”»

*

«Gli ha fatto eco la viceconsigliera per la Sicurezza nazionale Dina Powell: ”Questa storia e’ falsa, il presidente ha discusso solo le comuni minacce che entrambi i Paesi fronteggiano”»

*

È di interesse leggersi con cura quanto alla fine ha dovuto ammettere anche il The Washington Post, una delle più potenti macchine del fango del liberals democratici.

«Trump has broad authority to declassify information, so he was probably within his rights to talk about it.» [The Washington Post]

Già.

È il presidente che ha il potere di decidere cosa sia o non sia soggetto a segreto di stato.

*

Ci si rende perfettamente conto della sofferenza dei liberals democratici, che gli Elettori hanno obbligato a lasciare l’amato e bramato potere. Né ci si illude che diventino persone oneste.

Ma da molti punti di vista si è contenti del loro attuale comportamento: si stanno distruggendo con le loro stesse mani, come il loro sodale Herr Schulz, che in Nordrhein-Westfalen è andato incontro ad una débâcle per avere voluto inzuccarsi a proporre un programma socialista.

Auguriamoci quindi che persistano: mai dissuadere chi vuole suicidarsi.

Nota.

Si comprende più che bene la rabbia e la delusione dei liberals democratici, così come quella dei socialisti ideologici europei. Hanno capito che adesso basta a Mr Trump di avere il tempo di procedere alle nomine dei giudici federali e poi per loro la partita è chiusa ed in modo quasi definitivo: sconfitti dalla storia che proprio loro invocavano che giudice supremo.

Tuttavia queste reazioni così violentemente astiose esitano in un unico risultato: imbrattano l’immagine carismatica del Presidente degli Stati Uniti e lo sminuiscono in sede internazionale.

Dal loro comportamento, si direbbe che i liberals democratici ed i socialisti ideologici siano a busta paga dei cinesi e dei russi, gli unici che alla fine traggono benefici da tali comportamenti.


China Org. 2017-05-17. Nearly half of US voters want Trump impeached: poll

U.S. President Donald Trump is facing a deepening credibility crisis as a new poll released Tuesday finds nearly half of U.S. voters want him to be impeached.

Trump is not currently facing impeachment charges.

Forty-eight percent of respondents said they would support Trump’s impeachment, while only 41 percent would oppose such charges, according to a new survey by Public Policy Polling.

The poll results went public following a slew of controversies, including his firing of FBI Director James Comey last week and media reports that he revealed highly classified intelligence to Russian officials in their meeting in Oval Office in the same week.

Meanwhile, the poll found 40 percent approve of the job Trump is doing, and 54 percent disapprove.

Still, 43 percent said Trump will end up serving his full four-year term in office while 45 percent said his presidency won’t make it that long.

The poll finds that 77 percent of voters expect the president’s spokespeople to tell the truth at all times. Only 14 percent expect otherwise.

So far in his presidency, Trump’s approval ratings have been hovering in the high 30s and 40s. According to Gallup, Trump has the lowest approval of any new president since the surveys began in 1953.

Annunci

Un pensiero riguardo “Trump, i russi ed i segreti militari.

I commenti sono chiusi.