Pubblicato in: Banche Centrali, Finanza e Sistema Bancario

Ecb. Le banche EU si preparino allo scenario peggiore.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-05-04.

banca-d-italia_0

«unica certezza e’ che ci saranno impatti»

*

«Noi abbiamo fatto i nostri compiti a casa …. insieme alle autorità nazionali abbiamo messo a punto un piano per affrontare la Brexit dal punto di vista della vigilanza»

*

«La Brexit e’ ufficialmente iniziata, ma come finirà non lo sappiamo»

*

«L’unica certezza è che la Brexit avrà’ un impatto sulla Ue e sul Regno Unito e che avrà in particolare un impatto sul settore finanziario»

*

«prepararsi per il peggio è il modo prudente di operare»

*

Le parole di Mrs Sabine Lautenschlaeger grondano sano buon senso.

Ci sembrerebbe utile ricordare un suo passato discorso fatto in Ecb.

«Tearing up global banking rules could lead to a new crisis, putting at risk the taxpayer, who was forced to bail out lenders in the last financial crisis, European Central Bank executive board member Sabine Lautenschlaeger said today.

Sabine Lautenschlaeger made her comments in Dublin today, where she speaking at the Institute of International and European Affairs.

“Listening to some politicians, I am worried that we are about to enter the next stage of the cycle: a new wave of deregulation,” Lautenschlaeger said.

“The history of finance seems to follow an eternal cycle,” she added. 

“A crisis happens and the rules are tightened. After a while, people forget the crisis, and the rules are loosened. This leads to the next crisis, which takes everyone by surprise,” she stated.»

*

Due gli elementi di maggiore interesse:

«Tearing up global banking rules could lead to a new crisis, putting at risk the taxpayer, who was forced to bail out lenders in the last financial crisis»

*

«The history of finance seems to follow an eternal cycle …. A crisis happens and the rules are tightened. After a while, people forget the crisis, and the rules are loosened. This leads to the next crisis, which takes everyone by surprise»

* * * * * * *

Ci si rende perfettamente conto che oramai la crisi sta perdurando da molti anni.

La conseguenza peggiore di una situazione del genere consiste nel fatto che tutti gli avvisi di pericolo alla fine perdono il loro valore immediato, e ricordano alla gente comune la favoletta di chi gridava al lupo, al lupo!

Ecco perché la Lautenschlaeger ci ricorda che alla fine la crisi arriva come se si fosse realizzata all’improvviso, cogliendo tutti di sorpresa.


Ansa. 2017-05-04. Brexit: Bce, banche Ue si preparino a scenario peggiore

Lautenschlaeger ha precisato che “faremo resistenza a qualsiasi tentativo di abbassare i livelli di vigilanza”.

*

“Le banche europee devono decidere come affrontare la Brexit e prepararsi al peggio sarebbe opportuno“. E’ l’avvertimento che lancia Sabine Lautenschlaeger, numero due della vigilanza bancaria che fa capo alla Bce, durante un discorso a Francoforte. “Noi abbiamo fatto i nostri compiti a casa” e “insieme alle autorità nazionali abbiamo messo a punto un piano per affrontare la Brexit dal punto di vista della vigilanza”, ha spiegato, sottolineando che “il messaggio più importante è che noi ci atterremo ai nostri standard”.

Lautenschlaeger ha precisato che “faremo resistenza a qualsiasi tentativo di abbassare i livelli di vigilanza” perché “tutte le banche nell’Eurozona devono soddisfare i nostri standard di qualità, non importa se arrivano dal Regno Unito o da qualsiasi altro luogo” in seguito alla Brexit. Ha quindi spiegato che le banche che operano nell’Eurozona devono essere “banche vere” e “non società bancarie fittizie”.

Una “banca vera”, ha sottolineato, “deve avere una specifica divisione locale per la gestione dei rischi, personale locale a sufficienza e una indipendenza operativa”.


Sole 24 Ore. 2017-05-04. Brexit: Bce, non sappiamo come finira’, prudente prepararsi al peggio

Lautenschlager: unica certezza e’ che ci saranno impatti (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) – Milano, 04 mag – ‘La Brexit e’ ufficialmente iniziata’, ma ‘come finira’ non lo sappiamo’. Lo ha notato Sabine Lautenschlager, membro del comitato esecutivo della Bce e vice presiedente del supervisory board, intervenendo a un workshop dedicato alle banche che stanno valutando di trasferirsi dal Regno Unito all’eurozona in seguito alla Brexit. ‘L’unica certezza – ha aggiunto – e’ che la Brexit avra’ un impatto sulla Ue e sul Regno Unito e che avra’ in particolare un impatto sul settore finanziario’. ‘Non sappiamo se ci saranno accordi transitori’ per poter lavorare con piu’ calma e ‘consentire una transizione senza intoppi – ha concluso – per questo prepararsi per il peggio e’ il modo prudente di operare’.

Annunci

Un pensiero riguardo “Ecb. Le banche EU si preparino allo scenario peggiore.

I commenti sono chiusi.