Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Sistemi Economici, Unione Europea

Repubblica Ceka. Indicatori economici.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-04-15.

Praga 001

Pochi giorni or sono la Repubblica Ceka ha deciso di staccare la propria valuta dal cambio fisso con l’euro.

A prima vista potrebbe sembrare strano che un paesino di dieci milioni e mezzo di abitanti, incardinato nel gruppo Visegrad inviso all’Unione Europea, possa avere una valuta in grado di sfidare l’euro.

Ma scorrendo i principali indicatori economici dovrebbero emergere chiaramente i motivi.

Dall’accluso elenco, abbastanza completo, se ne enucleano alcuni, a nostro avviso di grande interesse.

*

Tasso di disoccupazione      4.8%.

Disoccupazione giovanile  10.3%.

Debito / pil                               41.1%.

Pil a/a                                         +1.9%.

Richieste di asilo politico       110 persone.

Produzione industriale      +2.7%.

Corporate Tax Rate                 19%.

Personal Income Tax Rate    15%.

*

La Repubblica Ceka è la dimostrazione vivente che uno stato può prosperare benissimo mantenendo un regime fiscale del tutto modesto ed un rapporto debito / pil quasi trascurabile. Gli immigrati sono un peso non un aiuto.

Si vorrebbe sottolineare come un basso rapporto debito / pil non solo non ostacoli, ma anzi favorisca la prosperità. Anche se fattore cardine è la bassa tassazione.

Lo stato è il vero ostacolo alla ricchezza delle nazioni.

Anzi, verrebbe proprio la tentazione di concludere che è proprio per questo che la Repubblica Ceka è sana e prospera.

2017-04-14__Czech Republic__001

2017-04-14__Czech Republic__002

2017-04-14__Czech Republic__003

2017-04-14__Czech Republic__004

2017-04-14__Czech Republic__005

2017-04-14__Czech Republic__006

2017-04-14__Czech Republic__007

2017-04-14__Czech Republic__008

2017-04-14__Czech Republic__009

Annunci

Un pensiero riguardo “Repubblica Ceka. Indicatori economici.

I commenti sono chiusi.