Pubblicato in: Criminalità Organizzata

Francia. Dominique Strauss-Kahn e François Fillon. Vite parallele.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-03-12.

Tassaert, Jean-Joseph-François. Arresto di Robespierre. Musée Carnavalet. Paris.

Dominique Strauss-Kahn e François Fillon hanno in comune la persecuzione da parte del potere giudiziario al servizio dei socialisti ideologici e di Mr Rothschild, nonché di lobby varie innominabili.

Appena si avvicinano delle tornate elettorali, puntuale come la morte arriva la carica dei giacobini. La macchina del fango inizia a lavorare a pieno regime. Ed il tragico è che la gente ci casca dentro, abbocca come le bughe.

Ripassiamoci la storia di Dominique Strauss-Kahn. I testi virgolettati sono estratti da Wikipedia.

* * *

Il primo scandalo a sfondo sessuale: l’affaire Piroska Nagy.

«Il 18 ottobre 2008 il Wall Street Journal rivelò che un’inchiesta interna era stata aperta per accertare se DSK avesse dato prova di favoritismi all’interno dell’organizzazione a favore della sua amante Piroska Nagy, da lungo tempo responsabile del dipartimento FMI che si occupa dei problemi finanziari dell’Africa. Quest’ultima lo accusò di abuso della sua posizione. Dominique Strauss-Kahn presentò pubblicamente le sue scuse alla moglie Anne Sinclair, così come al personale del Fondo monetario internazionale per aver commesso un erreur de jugement (errore di valutazione) nell’aver avuto una relazione con una sua subordinata ed il 25 ottobre fu discolpato dalla commissione d’inchiesta del Fondo, ove però il decano del Consiglio di Amministrazione del Fondo sottolineò che egli aveva commesso atti «regrettables et reflétant une grave erreur de jugement (incresciosi e rivelatori di un grave errore di valutazione)» (Il 6 maggio 2011, a seguito dell’ affaire Piroska Nagy, la molestia [a fini sessuali, n.d.r.] è divenuta motivo di licenziamento nel Fondo monetario internazionale.)»

*

Ciò che conta è alla fine il seguente passo «il 25 ottobre fu discolpato dalla commissione d’inchiesta del Fondo».

* * *

Il secondo scandalo a sfondo sessuale: l’arresto negli USA.

Nell’aprile 2012 era indette le elezioni presidenziali francesi, e Dominique Strauss-Kahn avrebbe potuto essere un candidato vincente, cosa che tormentava il delicato animo di Mr. François Hollande e della notoria lobby che lo avrebbe poi espresso. Puntuale arrivò un altro scandalo.

«Il 14 maggio 2011 Dominique Strauss-Kahn è stato arrestato a New York con l’accusa di tentata violenza sessuale ai danni della cameriera di un hotel di Times Square ove DSK era alloggiato. La notizia ha destato molto scalpore in Francia in quanto Strauss-Kahn era ritenuto uno dei possibili candidati “di prestigio” del Partito Socialista Francese alle elezioni presidenziali del 2012. Quattro giorni dopo l’arresto, ha rassegnato le sue dimissioni dalla carica di direttore del FMI: a sostituirlo, l’ex ministro dell’economia francese Christine Lagarde. Dopo 6 giorni di detenzione nel carcere di massima sicurezza di Rikers Island, previo pagamento di una cauzione di 6 milioni di dollari, all’economista sono stati concessi gli arresti domiciliari.

Il 1º luglio il New York Times ha annunciato una svolta nell’indagine. Gli investigatori avrebbero difatti rilevato pesanti incongruenze nel racconto dell’accusatrice, nonché eventi specifici che hanno minato seriamente la sua credibilità. Secondo il procuratore, la donna avrebbe deliberatamente mentito davanti al Gran Giurì. Per questo, a Strauss-Kahn sono stati revocati i domiciliari e la cauzione milionaria restituita. Il 23 agosto 2011, la procura di New York ha definitivamente archiviato le accuse nei suoi confronti. Tuttavia l’accusatrice ha intentato, per questo episodio, una causa civile contro l’ex direttore del FMI.

A fine 2012 Dominique Strauss Kahn ha chiuso anche la vertenza civile con la cameriera dell’hotel che lo aveva accusato, versandole un indennizzo concordato davanti al giudice a New York.»

*

Arrestato, come un malfattore. Esposto al pubblico ludibrio. Infangato da capo a piedi. Tradito da tutti, ad iniziare da quelli che avrebbe ben potuto considerare amici lungamente beneficati.

Poi, come di abitudine, “Gli investigatori avrebbero difatti rilevato pesanti incongruenze nel racconto dell’accusatrice” e, come se non bastasse “il 23 agosto 2011, la procura di New York ha definitivamente archiviato le accuse nei suoi confronti“. Procedimento archiviato, come se nulla fosse. Chiedere scusa? Ci mancherebbe.

Mr. François Hollande si presentò alle elezioni e divenne Presidente della Francia.

* * *

Il terzo scandalo a sfondo sessuale: l’accusa del “giro” di prostituzione al Hotel Carlton di Lille.

Ma l’odio è una gran brutta bestia. L’establishment voleva il sangue di Dominique Strauss-Kahn.

«Nel 2015 depone in giudizio relativamente ad accuse mosse a lui, unitamente ad altri imputati, relativi allo sfruttamento della prostituzione di una serie di ragazze coinvolte in orge alle quali lo stesso Strauss-Kahn aveva, a volte, partecipato. La posizione difensiva dello Strauss-Kahn è stata quella di ammettere la partecipazione ai festini, negando però di aver sfruttato, né tanto meno di essere stato a conoscenza dello sfruttamento economico della partecipazione delle ragazze. A febbraio, la Procura di Lille ha chiesto il proscioglimento di Strauss Khan poiché i legali di due persone costituitesi parti civili hanno sostenuto di difettare di elementi per proseguire l’azione. Il 12 giugno dello stesso anno la Corte di Lille lo ha prosciolto dalle accuse di sfruttamento aggravato della prostituzione; le associazioni parti civili hanno dichiarato che non interporranno appello. A processo con altri 10 imputati, rischiava fino a dieci anni di carcere e un milione e mezzo di euro di multa.»

*

Anche in questa occasione “il 12 giugno dello stesso anno la Corte di Lille lo ha prosciolto dalle accuse di sfruttamento aggravato della prostituzione“.

* * * * * * *

Ricapitolando.

Tre accuse infamanti terminate tutte con il non luogo a procedere. Tutte false.

Non solo una carriera stroncata: un uomo distrutto.

Bene.

Questo è l’operato della sinistra ideologica.

Anche in queste tre occasioni i giudici di sinistra hanno cambiato il destino di una nazione.

Ecco cosa sono e cosa rappresentano questi giudici, fedeli servi dei socialisti e di Mr. Rothschild.

Adesso è il turno di François Fillon.

Ma, amici miei, domani potrebbe essere il vostro turno.

Ricordatevelo bene prima di andare a votare.

Annunci