Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Islamizzazione dell'Occidente, Senza categoria, Unione Europea

Germania. 13 milioni di poveri e 330,000 famiglie con la luce tagliata.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-03-04.

das-brandenburger-tor-in-berlin

La Germania è un paese socialmente avanzato ed evoluto.

A quanto riporterebbero i media, la conversione della popolazione tedesca ad esseri alteramente e differentemente pensanti e senzienti dovrebbe essere quasi terminata, mentre procede a ritmo di galoppo l’islamizzazione.

È l’apoteosi della Lgbt, che alleva i bimbi fin dalla culla alla nobile costumanza degli amori castrensi e saffici.

La Germania è talmente avanzata che ha persino la Cancelliera assunta in quote rosa.

Paradiso degli anfiboli, e giusta repressione di quanti fossero ancora ostinatamente etero.

Così, mentre buona metà del budget statale va tutto in welfare destinato a quanti abbiano già un lavoro stabile, oltre ché a metter fiori nei residui cannoni ed alcune decine di miliardi sono destinati al benessere degli alteramente e differentemente senzienti ed operandi, emerge una realtà del tutto sgradita, e quindi a lungo rimossa dall’immaginario collettivo.

*

«330 000 Stromsperren in Deutschland»

Interrotta la fornitura di corrente elettrica a 330,000 famiglie morose.

*

«Fast 16 Prozent der Menschen in Deutschland laufen Gefahr, in Armut abzustürzen»

Quasi il 16 per cento dei cittadini tedeschi sono in pericolo di povertà.

*

«Betroffen sind oft Hartz-IV-Bezieher.»

Questi poveri sono spesso destinatari del programma Hartz IV

* * * * * * * *

Dibattuto il livello di reddito da considerare la soglia sotta la quale sussista la fascia della povertà. 

Frankfurter Allgemeine. 2017-03-02. Wohlfahrtsverband sieht Armut auf neuem Höchstand

«Für ein Paar ohne Kinder setzte der Verband für 2015 beispielsweise als Armutsschwelle 1413 Euro monatlich an.»

*

«Das Ruhrgebiet und Berlin müssen daher als die armutspolitischen Problemregionen Deutschlands betrachtet werden»

*

1,413 euro/mese sarebbero il valore di soglia.

* * * * * * * *

Ebbene sì: il 16% degli autoctoni tedeschi vive in povertà.

13,120,000 persone.

Ed a 330,000 nuclei famigliari è stata tagliata la corrente elettrica perché non più in grado di pagare la bolletta della luce.

Che si godano la vita inchiappettandosi l’un con l’altro e, piuttosto, si diano da fare ad imparare l’arabo. Lo stato ha già concesso loro ogni licenza contro natura: ma cosa mai vorrebbero ancora? Una casa, la corrente elettrica e magari mangiarsi anche uno stinco di maiale?

Che sordida gente. Senza nessuna riconscenza.

*

Poi, ai migranti illegali, risorsa inestimabile per i tedeschi, sono corrisposti vitto ed alloggio gratuito oltre ai classici benefit quali il cellulare, più 1,000 euro al mese per le loro piccole spese. Ma questi sono i signori migranti illegali, islamici, che hanno fatto ai tedeschi l’onore di andare a vivere da loro, per rimpiazzarli.

Al patrocinio dei gay e dei loro benefit sono devoluti circa quindici miliardi di euro: quanto sarebbe stato sufficiente a dare 1,000 euro al mese ad un milione di famiglie bisognose, facendole emergere dalla miseria.

*

Bene.

Se questa è la giustizia sociale degli alteramente e differentemente pensanti e senzienti che governano la Germania, si comprende molto bene i politici tedeschi non godano grande stima e reverenza.


n-tv. 2017-03-02. 330 000 Stromsperren in Deutschland

Berlin (dpa) – Fast 16 Prozent der Menschen in Deutschland laufen Gefahr, in Armut abzustürzen. Hunderttausende bekommen die Folgen dramatisch zu spüren – ihnen wurde der Strom abgestellt. Das betraf im vergangenen Jahr mehr als 330 000 Haushalte, wie aus einer Antwort der Bundesregierung auf eine Anfrage der Linken im Bundestag hervorgeht. Stromsperrungen gelten als Folge von Armut in Deutschland. Betroffen sind oft Hartz-IV-Bezieher. Heute legt der Paritätische Wohlfahrtsverband einen neuen Armutsbericht vor.

Annunci