Pubblicato in: Devoluzione socialismo, Unione Europea

Francia. Macron. La gaffe algerina.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-02-20.

macron-femme-1024x448

Mr Emmanuel Macron è un candidato atipico.

Macron sarebbe il candidato della Lobby Rothschild e di quella Gay.

Emmanuel Macron preso a uova marce a Montreuil.

Francia. Welfare adieu. E presto anche in Italia.

Francia. Agricoltori tra Les Républicains e Front National.

*

È cosa del tutto logica che un candidato alla presidenza della Francia sia espressione di determinate istanze politiche ed economiche.

E nel caso di Mr Macron si direbbe avulso da un contesto partitico: proviene sicuramente dalle file del partito socialista, ma alla luce dei fatti sembrerebbe essere stata una militanza di comodo.

Mr Macron è l’uomo dei Rothschild e delle lobby gay. Accidentalmente socialista, sostenitore di questo modo di condurre l’Unione Europea.

Ed è altrettanto logico che un volta eletto faccia più per le forze che gli hanno fatto avere i voti che per i francesi.

Non son cose delle quali scandalizzarsi.

Se la gaffe di Mr Macron la avesse pronunciata Mrs Marine Le Pen si sarebbero aperte le cataratte del Cielo: visto che la ha fatta Mr Macron è cosa di poco, pochissimo conto, anzi, che mai si dice?: è cosa buona, giusta e santa.

«Macron, a pro-European independent centrist who several recent polls have shown to be a frontrunner, was hit by a wave of criticism this week from his right-wing opponents after he said France’s history in Algeria was a “crime against humanity.”»

*

I crimini contro l’umanità sono ben altra cosa.

«The crime against humanity, it’s the Shoah, genocides, slavery»

*

È insito nell’ideologia socialista questo clima da Heautontimorumenos. Essi hanno infatti un bisogno essenziale di condannare senza appello il passato nazionale per poter giustificare la loro presenza.

Più dipingono a tinte fosche il passato, più ne ricavano giustificazione del proprio essere attuale. Non saprebbero altrimenti darsi una ragion d’essere tale da poter giustificare la loro esistenza.

Che la guerra in Algeria sia stata un grossolano errore politico trova concordi molti storici e molti commentatori politici e militari.

Che la Francia non abbia saputo razionalizzare che dalla seconda guerra mondiale è uscita sconfitta, ed anche malo modo, è un’altro punto sufficientemente ben documentato dalla storia.

Che la Francia abbia cercato di risolvere la devoluzione del suo impero coloniale con delle guerre che poi ha ineluttabilmente perso, Vietnam ed Algeria, è anche esso fatto ben documentato.

Ma di lì a dire quello che ha detto Mr Macron ce ne passa.

Più ancora che una frase ingiusta è stata un errore.


Reuters. 2017-02-18. France’s Macron seeks to end controversy over Algeria comments

French presidential candidate Emmanuel Macron attempted on Saturday to end the controversy triggered by his comments condemning France’s colonial past in Algeria.

Macron, a pro-European independent centrist who several recent polls have shown to be a frontrunner, was hit by a wave of criticism this week from his right-wing opponents after he said France’s history in Algeria was a “crime against humanity.”

Algerians lived under French rule for 132 years until it won a bloody war of independence in 1962. The conflict killed 1.5 million Algerians, the Algerian government says.

“I am sorry to have offended you, to have hurt you,” Macron said on Saturday in the southeastern city of Toulon, responding to criticism of his comments from French nationals who had to leave Algeria in 1962.

“But we must face this common, complex past if we want to move on and get along,” he said, alluding to historical links between Algeria and France, where many citizens hold both nationalities.

Macron also asked the audience to applaud the “harkis”, the Algerian soldiers who fought for the French during the war of independence and were given French nationality.

He accused the far-right National Front, led by Marine Le Pen, of preventing hundreds of people from attending the speech.

About 100 demonstrators shouted “Macron, treason” outside the building where he made the speech and attempted to block the only entrance to the room.

Le Pen, who Macron looks likely to face in a second-round run-off, condemned his comments on Algeria earlier this week, as did conservative candidate Francois Fillon in an interview with daily Le Figaro.

“The crime against humanity, it’s the Shoah, genocides, slavery,” said Fillon, whose status as favorite to win the presidency in May has evaporated in the past three weeks.

“Daring to compare colonisation with these dreadful events is a true flaw,” he said.

Annunci