Pubblicato in: Banche Centrali, Unione Europea

Che si diceva? Asta BTP con tassi al 3.43%. E siamo agli inizi.

Giuseppe Sandro Mela.

2017-02-13.

2017-02-13__btp__001

Cosa stiamo andando in giro a dire da tempo?

I tassi di interesse sui titoli di stato italiano stanno risalendo, lentamente ed implacabilmente.

Lo stato italiano spenderà quindi di più per pagare gli interessi, e ciò accade in un momento, diciamo così, non dei più floridi.

Chi non avesse venduto per tempo i Btp si ritroverebbe in una situazione non idilliaca: per esempio, il Btp2040 5% aveva raggiunto una quotazione di 164, ma oggi vale 127.79.

Così, abbiamo finalmente una legge sulla nuzialità dei differentemente pensanti e senzienti, che godranno anche di laute pensioni di reversibilità perché l’Italia è un paese straricco, ma sui Btp trentennali pagheremo il 3.7% di interesse.

*

Pagheremo. Eh, eh, eh, eh…. Fino quando ci sarà ancora un centesimo in cassa.


Ansa. 2017-02-13. Pieno asta Btp 3,7 e 30 anni, tassi su

ROMA, 13 FEB – Tassi in rialzo nell’asta di Btp a 3, 7 e 30 anni. Il rendimento medio del triennale è salito a 0,25% da 0,06% dell’asta di gennaio, quello del sette anni a 1,59% da 1,15% del mese scorso e quello del 30 anni marzo 2047 al 3,43% da 3,14% dell’ultima asta di novembre. Venduti anche due titoli non più in corso di emissione (off-the-run) maggio 2020 e agosto 2039 (tasso 3,31%). Assegnati in tutto 8,5 miliardi di euro, il target massimo prefissato, a fronte di richieste che hanno superato i 13 miliardi.

Annunci