Pubblicato in: Banche Centrali, Finanza e Sistema Bancario, Senza categoria

Ecb concede 62.161 miliardi a quattro anni a tasso zero. Tltro2. 8 all’Italia.

Giuseppe Sandro Mela.

2016-12-15.

 

Imacon Color Scanner
Imacon Color Scanner

A tutto il giugno 2016 l’Ecb aveva prestato 399 miliardi, ottenendo rimborsi per circa 370.

Una gran bella cifra, anche tenendo conto che è stata prestata a tasso nullo.

«Nelle due precedenti operazioni Tltro2, condotte a giugno e settembre, la Bce ha assegnato un totale di circa 445 miliardi, a fronte di rimborsi di vecchi fondi Tltro1 per quasi 379 miliardi, con un apporto netto di liquidità nel sistema pari a circa 66 miliardi»

*

«Nell’ultimo Bollettino economico, di ottobre, Bankitalia ha reso noto che le richieste delle banche italiane nei primi due finanziamenti Tltro2 sono state pari complessivamente a 156 miliardi, 46 al netto dei rimborsi anticipati»

*

Ci si rende perfettamente conto che un’operazione come il Tltro2 sia particolarmente complessa e risenta di un gran numero di fattori. Al pubblico trapela ben poco e le inside non possono essere pubblicate.

Ci si domanda una cosa: con il rialzo dei tassi americani, i Tltro saranno sostenibili?

 

Banca di Italia. 2014-06-05. Operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine

TLTRO, Targeted Longer – Term Refinancing Operations.

*

Il 5 giugno 2014 il Consiglio Direttivo della BCE ha annunciato misure volte a migliorare il funzionamento del meccanismo di trasmissione della politica monetaria sostenendo il processo di erogazione del credito bancario all’economia reale (Decision of the ECB of 29 July 2014 on measures relating to targeted longer-term refinancing operations (ECB/2014/34)).

In particolare, il Consiglio Direttivo ha deciso di condurre per un periodo di due anni, con cadenza trimestrale, una serie di operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine (TLTRO). Il tasso di interesse sarà fisso per tutta la durata delle operazioni e pari al tasso sulle operazioni di rifinanziamento principali dell’Eurosistema presente alla data dell’operazione più uno spread fisso.

Dopo 24 mesi da ciascuna operazione, e con frequenza semestrale, le controparti avranno l’opzione di rimborsare in tutto o in parte gli ammontari aggiudicati.

Le controparti che abbiano partecipato alle TLTRO e i cui prestiti netti verso le istituzioni private non finanziarie, ad esclusione dei prestiti per l’acquisto di case, nel periodo 1 maggio 2014 – 30 aprile 2016 siano al di sotto di uno specifico livello (benchmark) dovranno rimborsare obbligatoriamente i fondi ottenuti nelle operazioni a settembre 2016. Tutte le operazioni scadranno il 26 settembre 2018.

 

Reuters. 2016-12-15. Bce colloca 62,161 miliardi in terzo Tltro2, a italiane almeno 8 miliardi

(Reuters) – Le banche della zona euro hanno raccolto 62,161 miliardi di euro di fondi a quattro anni (1.456 giorni) a tasso zero nella terza operazione della seconda serie di finanziamenti Tltro (Targeted long term refinancing operation) condotta dalla Bce.

È quanto ha reso noto l’istituto centrale, che ha accolto le richieste di 200 soggetti.

Il finanziamento verrà regolato il 21 dicembre.

La settimana scorsa Francoforte ha comunicato che le banche rimborseranno anticipatamente, sulla medesima data dal 21, 14,160 miliardi di fondi ottenuti tramite un precedente finanziamento Tltro1: l’incremento effettivo della liquidità nel sistema a seguito dell’operazione comunicata oggi ammonta quindi a 48 miliardi.

Il tesoriere di una banca milanese parla di una cifra di richieste consistenti, superiore alle attese, e spiega che “col rialzo generalizzato dei tassi nella zona euro, il Tltro2 può aver rappresentato un’alternativa competitiva, rispetto al funding di mercato, anche per le banche dei Paesi ‘core'”.

BANCHE ITALIA

Per quel che riguarda le banche italiane, le richieste di fondi sono ammontate ad almeno 8 miliardi.

Intesa Sanpaolo ha comunicato stamane di aver partecipato al finanziamento per la cifra di 3,5 miliardi.

Relativamente agli altri istituti, secondo fonti finanziarie sentite da Reuters, sono pervenute alla Bce richieste per 2,8 miliardi da Bpm e per un miliardo ciascuna da Mediobanca e Bper; nessuna richiesta invece, aggiungono le fonti, da Unicredit, Ubi, Creval e Banco Popolare.

LIQUIDITÀ

Nelle due precedenti operazioni Tltro2, condotte a giugno e settembre, la Bce ha assegnato un totale di circa 445 miliardi, a fronte di rimborsi di vecchi fondi Tltro1 per quasi 379 miliardi, con un apporto netto di liquidità nel sistema pari a circa 66 miliardi. Con l’operazione odierna la liquidità netta immessa nel sistema tramite Tltro2 sale a 114 miliardi.

Nell’ultimo Bollettino economico, di ottobre, Bankitalia ha reso noto che le richieste delle banche italiane nei primi due finanziamenti Tltro2 sono state pari complessivamente a 156 miliardi, 46 al netto dei rimborsi anticipati.

Annunci

Un pensiero riguardo “Ecb concede 62.161 miliardi a quattro anni a tasso zero. Tltro2. 8 all’Italia.

I commenti sono chiusi.