Pubblicato in: Religioni, Unione Europea

Prosegue la riscossa cattolica. Nuova Cattedrale in Norvegia.

Giuseppe Sandro Mela.

2016-11-23.

 2016-11-21__norvegia__001

La grande fortuna, Grazia divina per i credenti, della Chiesa cattolica è che tutti i suoi odiatori, avversari e denigratori non si sono mai preoccupati di studiarla e conoscerla, se non in alcuni dei suoi aspetti mondani. Di conseguenza non sono mai riusciti a distruggerla, pur avendo fatto tutto il loro possibile.

Agostino argomentava argutamente che se i nemici della Chiesa la avessero davvero conosciuta, si sarebbero convertiti.

*

Il fatto.

«Roman Catholics in Norway have consecrated what officials said is the first cathedral to be built in Europe in a decade»

*

«Immigration has led to an increase in registered Catholics in Norway»

*

«Norway’s Roman Catholics consecrated the New Saint Olav cathedral in the prelature of Trondheim, 400 kilometers (243 miles) north of Oslo on Saturday»

*

«It is the first cathedral to be built in Europe in a decade, the Nordic Bishops Conference said»

* * * * * * *

La Norvegia ha circa 5.1 milioni di abitanti, pil pro capite 99,170 Usd, ma pil pro capite ppa di 54,397 Usd.

Il 77% dei norvegesi appartiene alla Chiesa di Norvegia, evangelica-luterana. Atei ed  agnostici rappresentano il 6.2% della popolazione. Nel complesso però, al di là dell’adesione formale, la Chiesa Norvegese ha affluenze minime.

La Norvegia ha un tasso di natalità di 12.0, ossia di nascite per ogni mille abitanti, contro il 20.3 mondiale. Se il tasso di fertilità, numero medio di figli per donna, ammonta a 1.85, occorrerebbe ricordare come questo indice sia sostenuto prevalentemente dagli immigrati.

*

Sant’Olav fu dal 1015 al 1028 Re di Norvegia ed a lui si deve la cristianizzazione di questa nazione, che lo venera santo e martire. Cristianizzazione sofferta e combattuta. È un esempio bene necessario di questi tempi.

Chi guardasse con attenzione la fotografia, noterebbe immediatamente un particolare sconcertante. L’apparato liturgico è quello prescritto da SS Papa Pio V.

Altrettanto significativa la figura del Delegato pontificio, il cardinale Cormac Murphy-O’Connor. Cardinale emerito di Westminster, irlandese di nascita, formazione cosmopolita, fu invitato dalla Regina Elisabetta II a far parte della Camera dei Lords, invito declinato per delicatezza d’animo. Segretario del Comitato ‘Vox Cara’, ha curato la traduzione inglese del Missale Romanum, connotandolo in modo rigorosamente consono alla Sacra Tradizione, cosa che ha urtato notevolmente quella parte di clero ancora post-conciliare.

«translations of the Latin liturgical books of the Roman Rite in accord with the principles of the instruction Liturgiam authenticam» [Congregatio de cultu divino et disciplina sacramentorum]

*

Come frequentemente accade per i gruppi minoritari, i cattolici norvegesi sono molto compatti e determinati. Fanno con successo proselitismo.

Il loro numero è aumentato anche a causa di una immigrazione qualificata. Se per molti è stata immigrazione economica, per molti altri è stata immigrazione religiosa.

Sono molte le missioni cattoliche in Norvegia patrocinate da movimenti rigorosamente ligi alla Santa Tradizione.

Caratteristica umana non da poco, alle volte finita anche sui giornali locali, è la loro prolificità. Ogni coppia ha mediamente quattro figli e mezzo.

Se si guarda ciò con occhio ecclesiale, ossia quasi in una dimensione atemporale, sarà nella logica delle cose che nel giro di qualche generazione i cattolici possano diventare numericamente significativi e, forse, anche determinanti in Norvegia.

*

Chi mai se lo sarebbe potuto immaginare una decina di anni or sono?

Tra poco in Finlandia ed in Germania…

Nota.

Facciamo un rapido conto. Ad oggi i cattolici sono circa trecentomila.  Tra una generazione saranno quasi un milione. Un’altra generazione ancora e saranno sopra i quattro. Gli aderenti ad altre religioni si saranno quasi estinti, perché non prolificano. Inoltre le cose stanno cambiando rapidamente.

Stalin chiese ripetutamente quante divisioni avesse il Papa.

Adesso Mr Putin va a baciare l’anello del patriarca di Mosca.

*

Parlate, ridete e schernite, figlietti. AfD al 25% in Sassonia.

Germania. Große Koalition kaputt. Thinking the Unthinkable.

Valls. Questa Unione Europea sta andando al collasso.

Germania. È iniziata la rivolta. 1.5 milioni in piazza per la famiglia.


Deutsche Welle. 2016-11-20. Norway consecrates Europe’s first cathedral in a decade

Roman Catholics in Norway have consecrated what officials said is the first cathedral to be built in Europe in a decade. Immigration has led to an increase in registered Catholics in Norway.

*

Norway’s Roman Catholics consecrated the New Saint Olav cathedral in the prelature of Trondheim, 400 kilometers (243 miles) north of Oslo on Saturday. It is the first cathedral to be built in Europe in a decade, the Nordic Bishops Conference said.

An envoy of Pope Francis, Cardinal Cormac Murphy-O’Connor, attended the mass.

The 12.5 million euro ($11.7 million) cathedral has a capacity of 450 people and was built on the site of the Saint Olav cathedral, which had fallen into disrepair and was demolished. Priests and parishioners had held Mass in an old World War II bunker for the last two and a half years.

Norway has about 125,000 registered members of the Catholic Church, making it home to the largest Catholic community in Scandinavia. Numbers have soared from a few thousand in the 1960s due to immigration from Poland, the Philippines and other predominantly Catholic countries.

The country is home to about 3.8 million members of the Lutheran Church, comprising 73 percent of the county’s population.

Two German Catholic charities contributed 4.6 million euros to the building costs, including funding for Bavarian limestone instead of cheaper tiles, as originally planned due to limited resources.

 

Annunci

Un pensiero riguardo “Prosegue la riscossa cattolica. Nuova Cattedrale in Norvegia.

I commenti sono chiusi.